/ Attualità

Attualità | 17 agosto 2021, 15:19

Cervo: l'opposizione chiede un Consiglio comunale, non si placa la diatriba sui parcheggi a pagamento

Nelle Mozioni 'Uniti per Cervo' chiede una decisa modifica al regolamento delle 'soste blu' ma anche per migliorare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Cervo: l'opposizione chiede un Consiglio comunale, non si placa la diatriba sui parcheggi a pagamento

I Consiglieri comunali di opposizione di ‘Uniti per Cervo’ (Alberto Alberti, Mario Drappero e Giacomo Vernazza) hanno chiesto la convocazione di un Consiglio, proponendo due Mozioni.

L’argomento è nuovamente quello relativo ai posteggi a pagamento, ma anche la modifica del nuovo sistema di raccolta differenziata. I tre Consiglieri hanno chiesto una nuova assise, dopo la nota inviata dal legale della Federconsumatori di Imperia a nome e per conto del Gruppo Spontaneo per la Salute e l’Ambiente di Cervo e in relazione alla richiesta di annullamento della delibera di Giunta del 9 giugno.

Nella prima Mozione i tre Consiglieri chiederanno Consiglio Comunale di dare indicazione alla Giunta per annullare in autotutela la propria delibera, riformulandola e prevedendo, a norma del codice della strada, il 50% di parcheggi liberi su parte della stessa area adibita a pagamento o su altra parte nelle immediate vicinanze. Ma anche stabilendo i parcheggi a pagamento nei soli mesi compresi tra il 15 giugno e il 15 settembre di ogni anno e con pagamento limitato dalle 8,30 alle 19,30. Contestualmente viene chiesto l’esonero dei cittadini residenti, dei proprietari di seconda casa, dei lavoratori impiegati in aziende cervesi e dei volontari della Protezione Civile durante l’attività di volontariato, individuando una quota più equa per il pagamento orario di sosta nonché il rilascio di appositi abbonamenti giornalieri, settimanali, bisettimanali, mensili o per l’intero periodo in cui opereranno gli stalli blu, apportando anche le dovute modifiche al Regolamento per l’uso e la gestione delle aree destinate a parcheggi pubblici a pagamento non custoditi.

Nella seconda Mozione, chiederanno al Consiglio di dare indicazioni al Sindaco e alla Giunta per porre in atto tutto quanto necessario affinché il servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti solidi urbani venga individuato in tutte le giornate della settimana e nella sola forma di contenitori diffusi sul territorio, come precedentemente individuati, ed atti alla raccolta di tutte le classi merceologiche previste dal Regolamento. Assimilati con l’aggiunta di quelli derivanti da sfalci e potature, nonché di collocare opportune isole ecologiche sul territorio Comunale, apportando quindi le dovute modifiche al Regolamento di gestione.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium