Elezioni comune di Diano Marina

 / Al Direttore

Al Direttore | 27 agosto 2021, 08:25

Maria Bigazzi ricorda Beniamino Giribaldi: “Quello che ci ha lasciato come eredità è un dono inestimabile”

“Come marito, padre, nonno, zio e cugino, amico, conoscente o semplicemente come passante, la sua figura rimarrà impressa nei nostri cuori assieme al suo sguardo e alle sue parole”

Beniamino Giribaldi

Beniamino Giribaldi

Maria Bigazzi condivide con la redazione e con i lettori una propria riflessione e un personale saluto a Beniamino Giribaldi.

A ricordo del caro Beniamino Giribaldi 
Più il tempo passa e più le parole sembrano volare via, come foglie libere nel vento, un vento che però ha una direzione, quella del Cielo.
Beniamino ci ha lasciati e il dolore della triste notizia ci è piombato addosso come un peso insopportabile, accompagnato da un vuoto che resterà incolmabile nella nostra famiglia e tra i cari.
Ma quello che ci ha lasciato come eredità è un dono inestimabile. 
La sua presenza costante, la sua disponibilità, l'affetto, l'amore, le parole buone, le memorie di un tempo, il lavoro e la passione di una vita, la sua quotidianità vissuta sempre per la famiglia e per Dio, il suo grande esempio…
Niente di tutto questo e di tanto altro bene, che non starà mai tra queste poche e povere righe, si potrebbe dimenticare.
Come marito, padre, nonno, zio e cugino, amico, conoscente o semplicemente come passante, la sua figura rimarrà impressa nei nostri cuori assieme al suo sguardo e alle sue parole.
“Non si perdono mai coloro che amiamo, perché possiamo amarli in Colui che non si può perdere". Così ci ricorda sant'Agostino.
E così sarà per tutti noi che lo abbiamo amato e che continueremo ad amarlo in Colui che non si può perdere e che lo ha chiamato a Sé, nella gloria futura, dopo aver dato a tutti noi un grande esempio nell'offrire le sofferenze e nel continuare a guardare il Cielo, contemplando la bellezza della Vergine Maria, Nostra Signora delle Grazie, quella cara Madre che Beniamino tanto ha amato e servito, spendendosi costantemente per il Suo Santuario e la parrocchia con uno zelo e amore che lo hanno sempre contraddistinto.
Chi gli è stato accanto ha conosciuto il suo grande cuore e la sua grande Fede
Il dolore è immenso e il vuoto anche, ma Ben rimarrà sempre con noi, con i suoi cari, con la sua amata moglie, con i figli e i nipoti che non lo hanno mai lasciato solo con la loro presenza e con la preghiera continua.
Quante sarebbero le cose da dire e da scrivere ancora, quanti ricordi si svegliano nella nostra memoria, quanto vorremmo essergli ancora accanto e dirgli grazie… grazie per tutto quello che ha fatto per noi e che ci ha lasciato…
Ma sappiamo che "La morte altro non è che continuazione della vita, completamento della vita. È il corpo umano che si arrende. Ma il cuore e l’anima vivono per sempre. Non muoiono", come ci ricorda Madre Teresa di Calcutta.
E così mai morirà il ricordo per il nostro caro Beniamino, mai il suo cuore e la sua anima smetteranno di vivere nella Patria del Cielo dove tutti speriamo di raggiungerlo per cantare assieme alle schiere degli angeli e intonare in un unico coro la lode perenne che quaggiù acclamavamo accompagnati dal dolce e maestoso suono dell'organo accordato dalle sue preziose mani.
A Dio Ben, sarai sempre nei nostri cuori e nella nostra mente.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium