Elezioni comune di Diano Marina

 / Attualità

Attualità | 13 settembre 2021, 13:12

Mercoledì suona la campanella per 24 mila studenti della provincia di Imperia: ingressi scaglionati, distanziamento e mascherina

Gli alunni, degli istituti più numerosi, entreranno alle 8 e alle 9 in modo da non creare assembramenti sui mezzi di trasporto e di fronte le scuole. Auricchia, dirigente del 'Vieusseux': "Iniziamo con serenità, procedure ormai collaudate"

Mercoledì suona la campanella per 24 mila studenti della provincia di Imperia: ingressi scaglionati, distanziamento e mascherina

Mercoledì tutti in classe. Il nuovo anno scolastico è dietro l'angolo per i 24 mila studenti della provincia di Imperia. La campanella suonerà, però due volte ossia alle 8 e alle 9.  Almeno per gli alunni dei principali istituti scolastici cittadini di secondo grado ossia il liceo 'Vieusseux', l'Iis 'Ruffini', il polo tecnologico, l'Ipsia, e l'Iis 'Amoretti'. 

A differenza dell'anno scorso, dove l'emergenza sanitaria dovuta al contagio da coronavirus era più imponente rispetto al momento attuale, l'entrata degli studenti registra un intervallo solo di un'ora mentre per l'anno scolastico 2020-2021 erano due. 

Ciò vuol dire che il 50% degli alunni entra alle 8 e il restante 50% alle 9. Come da indicazioni del tavolo tecnico coordinato da Regione e Prefettura si vogliono evitare assembramenti non solo di fronte gli istituti scolastici, ma soprattutto sui bus che attraversano la nostra provincia e quella savonese. "Ci siamo dovuti adeguare, spiega alla nostra testata il dirigente scolastico del 'Vieusseux', Paolo Auricchia; è una scelta che purtroppo subiamo, ma non possiamo fare diversamente. Non è molto 'comoda' questa situazione, ma le nostre procedure anti-contagio ormai sono collaudate da oltre un anno e quindi iniziamo l'avvio delle lezioni con serenità".

"Abbiamo le migliori intenzioni per proseguire sempre in presenza senza essere costretti ad andare in Dad. Certo il futuro, chiosa il dirigente scolastico, non possiamo prevederlo, ma ad oggi posso dire che ci sono tutte le strategie e le azioni volte a proseguire l'anno in presenza. Tra l'altro noi fortunatamente non abbiamo mai registrato focolai importanti e quindi ciò vuol dire che le nostre disposizioni sono valide. Speriamo, però che le criticità del sistema trasporti possano cessare in modo da non subire disagi". 

I dirigenti scolastici inoltre, da quasi due settimane sono alle prese con il 'controllo' del green pass per insegnanti e personale vario. "Adesso attendiamo, conclude Auricchia, che il Ministero ci invii l'app relativa ai dipendenti che sono in regola e non. Nel nostro Liceo comunque non ho registrato alcun tipo di ostruzionismo da parte del personale. Non vi sono 'no vax'. In alcuni casi c'è chi ancora deve completare il ciclo vaccinale e comunque a breve riceverà la seconda dose". 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium