/ Cronaca

Cronaca | 15 ottobre 2021, 16:52

Imperia, la dipendente di Asl 1 Simona Marazzi (Italexit con Paragone) guida la protesta ‘no green pass: “Ci sentiamo violentati” (foto e video)

Anche Nino Iraci del Popolo della famiglia che nel 2018 ha sostenuto la candidatura del sindaco Claudio Scajola in piazza San Giovanni tra i più accesi contestatori

Imperia,  la dipendente di Asl 1 Simona Marazzi (Italexit con Paragone) guida la protesta ‘no green pass: “Ci sentiamo violentati” (foto e video)

 

Simona Marazzi di ‘Italexit con Paragone’ e Nino Iraci del Popolo della Famiglia di Imperia, formazione che alle elezioni del 2018 ha sostenuto la candidatura a sindaco di Claudio Scajola senza eleggere nessun rappresentante in consiglio comunale, hanno animato la manifestazione 'no green pass' di oggi pomeriggio in piazza San Giovanni a Oneglia.   

La Marazzi, impiegata amministrativa dell’Asl1 Imperiese dichiara: “Non si può portare una dipendente a dover fare un tampone che tra l'altro non hanno neanche fornito alle farmacie per andare a lavorare. Il lavoro è un diritto, la Costituzione parla molto chiaramente. Noi non dobbiamo pagare un tampone e spendere 15 o 18 per andare a lavorare"

"La sensazione è quella di essere violentati psicologicamente e che plasmino il nostro pensiero per portarci a fare una scelta che non troviamo assolutamente giusta”, sottolinea 

Simona Marazzi sostiene, comunque, di non aver subito alcun tipo di pressione nel suo ambiente di lavoro. 

In piazza San Giovanni presente anche un gruppo in rappresentanza dei vigili del fuoco che in mattinata hanno inscenato una protesta

 

 

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium