/ Al Direttore

Al Direttore | 31 ottobre 2021, 11:18

Costituzione di una nuova regione transfrontaliera baricentrica, lettera aperta al prossimo Presidente della Provincia

L'architetto Roberto Amoretti porta avanti un progetto nato dall'intuito e dalla visione strategica del 'quasi-centenario' Enrico Berio, già Direttore dell'Archivio di Stato di Imperia

Costituzione di una nuova regione transfrontaliera baricentrica, lettera aperta al prossimo Presidente della Provincia

Pubblichiamo una lettera aperta dell'architetto Roberto Amoretti destinata al prossimo Presidente della Provincia di Imperia la cui elezione è prevista il 18 dicembre 2021.

"Caro Presidente,

l'amministrazione provinciale di Imperia non se la sta passando tanto bene, come non se la passano bene le altre province... Qualcuno addirittura voleva chiuderle tutte, giudicandole (senza appello): 'enti inutili'!

Ma forse un ente intermedio, tra il Comune e la Regione, che abbia cura e gestisca (con attenzione e senza sprechi) le infrastrutture e i servizi sovracomunali, tanto inutile non sarebbe (in Francia, Spagna e Germania questo ente intermedio esiste e gode di ottima salute).

Non sarebbe tanto inutile avere le strade provinciali con le cunette pulite e senza buche grandi come voragini (ripristiniamo i cantonieri?), come non sarebbe inutile avere un servizio di raccolta e smaltimento rifiuti (e un servizio idrico) efficiente e possibilmente meno costoso (il legislatore nazionale, su indicazione del Parlamento, ha attribuito le funzioni di gestione e controllo di questi servizi alla Provincia, proprio per riuscire a concretizzare delle 'economie di scala' e quindi un risparmio per il cittadino utente finale, risparmio che nel nostro ponente forse arriverà tra trent'anni, con gli obiettivi planetari di 'Earth 2050'...).

Sarebbe poi un sogno se Lei, caro Presidente, oltre a fare 'buona amministrazione' (già sarebbe un ottimo risultato!), riuscisse a fare Politica (ossia perseguire gli interessi dell'intera Collettività, presente e futura, e del Territorio che ci ospita).

A mio modesto parere, il progetto politico di più ampio respiro che riguarda il nostro ponente è quello proposto da ALPAZUR (Alleanza Ligure Piemontese Azione Unità Regionale). L'idea arriva da molto lontano (prima ancora che esistesse il concetto di Italia, prima ancora che esistesse il concetto di Francia), e si è sviluppata negli anni sessanta dello scorso secolo, grazie soprattutto all'intuito e alla visione strategica di Enrico Berio (classe 1922, già Direttore dell'Archivio di Stato di Imperia).

Berio, indomito 'quasi-centenario' (come ama definirsi), ancora oggi porta avanti con tenacia e lucidità questo progetto, cresciuto negli anni del dopoguerra, quando tutto sembrava possibile, anche la nascita di una nuova grande Europa dei Popoli, delle Culture e delle Regioni (abbiamo visto che non sta andando proprio così...).

ALPAZUR traguarda il futuro e auspica una nuova entità amministrativa che unisca Imperia con Cuneo e Savona, e un domani chissà, anche con Nizza e la Provenza, in una nuova regione transfrontaliera baricentrica, in un rinnovato assetto europeo più sensibile ai popoli e meno alle banche...

Roberto Amoretti (architetto, vice-coordinatore ALPAZUR - Imperia)

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium