/ Politica

In Breve

domenica 23 gennaio
sabato 22 gennaio
venerdì 21 gennaio

Politica | 13 novembre 2021, 07:11

Il duello Biancheri-Scajola accende la corsa alla presidenza della Provincia tra la virata di ‘Cambiamo’ e il fronte dei sindaci che hanno già scelto

Scenari radicalmente cambiati rispetto alle ultime elezioni regionali quando sembrava saldo l’asse Toti-Biancheri

Il duello Biancheri-Scajola accende la corsa alla presidenza della Provincia tra la virata di ‘Cambiamo’ e il fronte dei sindaci che hanno già scelto

Come se non fosse già abbastanza chiaro il bipolarismo provinciale tra le due città che ambiscono alla leadership ponentina, lo scontro Biancheri-Scajola per la presidenza della Provincia di Imperia acuisce la rivalità tra due realtà politiche e sociali agli antipodi.

In settimana abbiamo assistito alla giornata decisiva per scoprire le carte in vista dell’imminente elezione del successore di Domenico Abbo: da Imperia Claudio Scajola, da Sanremo Alberto Biancheri. E subito le nubi sui due schieramenti si sono diradate mostrando una situazione che sembra già chiaramente delineata. I sindaci dell’area ‘Cambiamo’ e Lega sembrano già sulla strada dell’ex Ministro, scelta che fa specie soprattutto per l’area ‘arancione’. In piena campagna elettorale per le ultime elezioni regionali sembrava saldo l’asse Toti-Biancheri tra incontri pubblici e privati, strette di mano; una vicinanza che tanto aveva indispettito la frangia più a sinistra della maggioranza matuziana. Ora, però, lo scenario sembra ribaltato: i sindaci vicini al mondo ‘Cambiamo’ e Lega paiono ben orientati sul nome di Claudio Scajola, alcuni di loro hanno letteralmente voltato le spalle a Biancheri nel giro di poche ore. Sembra passato un secolo da quanto il governatore, lanciato in campagna elettorale per la sua riconferma, dispensava complimenti all'amministrazione matuziana.

Biancheri, quindi, starebbe correndo per ragioni puramente simboliche? La sua candidatura è frutto delle ultime vicende Rivieracqua e RT? La dimostrazione che Sanremo sta giocando il ruolo di capoluogo per questioni di respiro provinciale? Stando alle voci pare che la lotta contro Scajola sia a dir poco impari, quindi si fa sempre più strada l’ipotesi che Biancheri stia correndo per dare alla provincia un chiaro segnale di non allineamento.

E la terza via, quella di mediazione, è ancora in piedi? Nelle scorse settimane si era fatta largo l’ipotesi di una scelta terza che potesse evitare lo scontro tra i due pesi massimi. Tra i nomi più accreditati quello del sindaco di Riva Ligure, Giorgio Giuffra. Scenario non del tutto accantonato, ma ad oggi meno probabile.
Sembra che tutto verta verso un chiaro allineamento sul nome di Claudio Scajola, abbattendo barriere che fino a qualche mese fa sembravano insormontabili.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium