/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2021, 07:11

Coronavirus, Diano Marina, ok dalla Giunta alle agevolazioni per i gestori degli impianti sportivi: eliminati i canoni di concessione

L'ente è proprietario di un cinema, di un circolo del tennis, di un campo da calcio e di alcuni immobili in uso ad associazioni senza fine di lucro. Per il 2021 invece, ridotti del 50% a causa delle sei mensilità di sospensione

Coronavirus, Diano Marina, ok dalla Giunta alle agevolazioni per i gestori degli impianti sportivi: eliminati i canoni di concessione

La Giunta di Diano Marina ha emanato la delibera relativa alle agevolazioni per i titolari delle concessioni degli immobili e degli impianti sportivi, di proprietà comunale, gravati dalle ripercussioni economiche dovute alla pandemia da covid-19.

Il Comune  è proprietario di un cinema, di un circolo del Tennis e di un campo da calcio, dati in concessione, nonché di alcuni immobili concessi in uso ad associazioni senza fine di lucro con atti regolari per i quali l’Amministrazione comunale percepisce circa 41 mila e 730 euro l'anno e i gestori hanno appunto richiesto la riduzione dei canoni concessori. 

L'ente, guidato dal sindaco Cristiano Za Garibaldi, ha quindi predisposto la riduzione sul canone annuo di concessione degli impianti sportivi, relativo alla stagione 2020-2021, corrispondente ad una esenzione totale dal pagamento nei mesi di marzo-aprile-maggio 2020 e la riduzione del 50% delle sei mensilità di sospensione (novembre, dicembre 2020, gennaio, febbraio, marzo, aprile 2021), a favore delle associazioni che li hanno in gestione e le cui attività sono state sospese dalle misure di contenimento della pandemia. 

Per il Comune queste riduzioni competeranno nel bilancio del 2020 la perdita di poco meno di 7 mila euro e nel bilancio del 2020 di quasi 3 mila e 500. Approvata anche l'agevolazione del canone di concessione relativo al Cinema-Teatro Politeama Dianese, il cui obbligo contrattuale iniziava il 1 gennaio scorso, consistente nell’esenzione per il primo semestre 2021 e riduzione al 50% del secondo semestre 2021. Questa misura determinerà per l'ente 15 mila euro in meno di introiti. 

La Giunta inoltre, ha approvato l’esenzione totale del canone dovuto dalle associazioni che occupano locali di proprietà comunale nel periodo marzo-aprile-maggio 2020 e riduzione del 50% delle sei mensilità di sospensione ossia dal novembre 2020 all'aprile 2021.  Qui le perdite per il Comune ammontano a meno di mille euro. Anche se l'ente in totale "perde" 26 mila e 365 euro le somme sono comunque "coperte" dai trasferimenti ministeriali 2020/2021 stanziati per fare fronte all’emergenza sanitaria e quindi "le agevolazioni mantengono la possibilità della salvaguardia degli equilibri di bilancio comunale, senza pregiudicare il finanziamento delle spese da destinare alle attività di rilievo sociale e di quelle connesse all' emergenza epidemiologica".

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium