/ Cronaca

Cronaca | 03 gennaio 2022, 12:46

Imperia: il molo Pastorelli anche oggi preso d'assalto per i tamponi. Gagliano: "Domani oltre la sbarra non si accede"

I cittadini sono esasperati: anche dopo quattro ore di attesa in tanti sono costretti a tornare a casa senza test: per espletare il servizio da domani saranno 'ammesse' solo 250 auto

Imperia: il molo Pastorelli anche oggi preso d'assalto per i tamponi. Gagliano: "Domani oltre la sbarra non si accede"

Fila chilometrica di auto stamani al 'drive through' sul molo Pastorelli a Imperia per l'effettuazione dei tamponi. In poche ore l'area è stata 'invasa' dai mezzi e i cittadini sono sempre di più esasperati. 

Sul posto la polizia locale non solo per decongestionare il traffico, ma anche per trovare una soluzione ai tanti automobilisti in coda che dalle otto di stamani si sono presentati. Presente anche l'assessore con delega alla viabilità Antonio Gagliano. 

“Ci sono state giustamente delle lamentele viabilistiche, ha detto l'assessore alla nostra testata, e ci siamo recati sul posto. Ho riscontrato che non solo ci sono troppe auto, ma il problema nasce a monte in quanto i tamponi non si riescono a fare. Stanno in coda delle ore e all’ultimo gli si dice che non si possono fare perché le ore sono quelle che sono. Sono andato dal direttore sanitario, il dottore Amoretti, e abbiamo stabilito che da domani ci sarà un agente e oltre la sbarra non si potranno fare i tamponi perché ‘fisicamente’ non ce la fanno. Dispiace dirlo perché tutti quanti hanno bisogno di fare il tampone, capisco bene che ci sono persone che hanno la febbre e hanno bisogno, ma questa è la situazione. Non si può fare altrimenti". 

Come era prevedibile, vista la contagiosità della variante Omicron, subito dopo le principali festività natalizie il numero dei positivi è aumentato rapidamente e l'Asl 1 imperiese che lavora incessantemente ogni giorno non riesce a soddisfare le esigenze dei tanti utenti viste le risorse disponibili. Da domani infatti, saranno 'ammesse' solo 250 auto in modo da espletare il servizio senza disagi.

L'utenza è esasperata. C'è chi ha bambini piccoli con sè e chi ha sintomi ed è costretta a stare in auto anche quattro ore. La recrudescenza sul territorio del covid-19 si sta facendo sentire sempre di più incidendo parecchio sul fronte del tracciamento dei contagi. Solo ieri nella nostra provincia si sono registrati 155 nuovi casi, numero esiguo considerato che era domenica, mentre il totale dei positivi ammonta a 3.590 e il numero è destinato ad aumentare. 

Qualche problema si è registrato anche a Ventimiglia e Taggia.

Angela Panzera-Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium