/ Attualità

Attualità | 04 gennaio 2022, 07:11

Imperia: manutenzione dei cimiteri e creazione tempio crematorio, aggiudicata la gara d'appalto alla 'GIone'

La società, con sede a Pinerolo, ha presentato l'offerta economicamente più vantaggiato. Secondo lo schema dell'ente è di oltre 45 milioni di euro il valore delle opere e l'affidamento è per 30 anni

Imperia: manutenzione dei cimiteri e creazione tempio crematorio, aggiudicata la gara d'appalto alla 'GIone'

Aggiudicata dalla 'GIone S.p.a.", con sede a Pinerolo in provincia di Torino, la gara d'appalto relativa alla 'proposta di realizzazione in concessione del completamento dei cimiteri del comune di Imperia, di un tempio crematorio presso il cimitero di Oneglia e relativa gestione dei cimiteri e del tempio, mediante la procedura di 'finanza di progetto'. 

La società ha infatti presentato l'offerta economicamente più vantaggiosa. In un primo momento, così come riportato nella relativa determinazione dirigenziale del settore 'Demanio, Qualità Urbana, Ambiente e Protezione Civile servizi cimiteri, la stessa era stata esclusa dalla gara, ma come successivamente stabilito da legale nominato dall'ente anche in seguito all'invio di alcune memorie presentate dalla 'GIone' la stessa è stata riammessa "superando" in termini di punteggio la 'Altair Funeral S.R.L. - Edilver S.rl.' di Bologna.

Dopo le procedure di pubblicazione l’ente nel giugno scorso ha emanato il bando di gara e nel gennaio precedente la Giunta dichiarò di pubblico interesse lo studio di fattibilità dell'intervento e lo studio di fattibilità tecnico-economico, presentato proprio dalle società "GIone S.p.a", attraverso e la procedura di “finanza di progetto" che ha la durata di 30 anni. Questa società, promotrice del progetto, aveva diritto di prelazione.

Salvo ricorsi amministrativi, la società torinese quindi si occuperà dell’affidamento in concessione del completamento e la gestione dei 13 cimiteri comunali (ossia Oneglia, Porto Maurizio, Borgo d'Oneglia, Cantalupo, Caramagna, Castelvecchio Santa Maria Maggiore, Costa d'Oneglia, Moltedo, Montegrazie, Piani, Poggi, Sant'Agata e Torrazza), compresi i servizi necroscopici relativi alle salme, l’illuminazione votiva e di un tempio crematorio presso il cimitero di Oneglia.

Ad oggi infatti, la città non ha un tempio crematorio, i vari cimiteri - compresi quelli delle frazioni- hanno necessità di aumentare il numero dei loculi ed ossari ormai insufficienti; l'illuminazione votiva pur essendo mantenuta in efficienza, attraverso frequenti interventi di manutenzione, necessita di interventi di adeguamento e miglioramento, così come prescritto dalle normative nazionali e regionali passando a led per una migliore prestazione e per il rispetto dell'ambiente. Non sono mancate su questo fronte le lamentele e le segnalazioni dei cittadini per la precarietà di questo specifico servizio. Ed è per questo che il Comune ha voluto dare in concessione le attività ad un "operatore che si impegni alla realizzazione dei servizi". 

Per i lavori di costruzione del tempio crematorio e del completamento dei cimiteri comunali l'ente ha stimato l'importo di 7 milioni e 631 mila e 191 euro, mentre la gestione di entrambi è di quasi 40 milioni di euro. A ciò si aggiungono le cosiddette spese tecniche per 637 mila e 297 euro e il totale ammonta a 45 milioni e 239 mila e 860 euro. È prevista inoltre, la presenza di un guardiano nei cimiteri di Porto e di Oneglia e il posizionamento, all'ingresso, dei due campisanti di strumentazione elettronica per la localizzazione defunti. 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium