/ Economia

Economia | 18 gennaio 2022, 15:41

Sei un apicoltore e desideri salvare le tue api dall'acaro varroa?

Con StopVarroa, un trattamento efficace anti-varroa al 100%, potrai liberarti definitivamente di questa piaga!

Sei un apicoltore e desideri salvare le tue api dall'acaro varroa?

In un alveare ci sono diversi segnali che indicano una cattiva salute delle api: la presenza di larve morte, una covata disomogenea, con buchi o mosaici, o un forte odore. È quindi necessario effettuare una diagnosi per determinarne la causa, limitare i danni e salvare l'alveare. Il parassita più comune trovato in un alveare è l'acaro varroa, una piaga contro cui gli apicoltori stanno lottando da diversi anni per sbarazzarsene definitivamente. Il suo ciclo biologico di sviluppo segue quello delle api ed è per questo che l’acaro femmina è responsabile dell’azione parassitaria a danno delle api e le uova che depone nelle celle occupate dalle larve di ape si schiudono pochi giorni dopo. L'acaro appena nato, dopo essersi attaccato alla larva dell'ape si nutre della sua emolinfa, fluido circolatorio negli insetti simile al sangue dei vertebrati. Una volta che l’ape è completamente sviluppata e pronta per uscire dalla celletta, gli acari che hanno raggiunto la maturità rimarranno aggrappati al corpo dell’ape, fuoriuscendo con essa. Privata del suo fluido vitale, l'ape alla fine morirà. Gli acari femmina fecondi abbandoneranno il corpo dell’ape solo nel momento adatto per rientrare in una celletta e riprendere il ciclo riproduttivo. Originario del sud-est asiatico, l'acaro varroa vive a spese delle api. Provoca pesanti perdite economiche per l'apicoltore, e può causare il declino delle api europee, che, a differenza dell'ape asiatica, soccombono ai suoi attacchi.

Se pensi di fare un viaggio in Sicilia puoi puntare su albergo economico a Palermo e riuscire ad ottenere un bel trattamento.

L'acaro ha effetti profondamente negativi sulla salute del suo ospite. Si è visto che dagli alveari infestati nascono delle api con frequenti malformazioni come l'addome sottosviluppato e problemi a zampe, ali e pungiglione. Inoltre, si è riscontrato che l'ape matura che esce dalla celletta ha un peso inferiore ed una minore concentrazione di carboidrati e proteine. In questo modo anche il sistema immunitario dell’ape risulta particolarmente compromesso e le sue capacità di difesa dall'attacco di altri patogeni, come batteri e funghi, risultano insufficienti.

L’unico modo per contenere l’infestazione di questo micidiale acaro e preservare la salute della colonia è procedere in maniera corretta alla somministrazione di un trattamento anti-varroa come StopVarroa. Stiamo parlando di un prodotto biologico, facile da usare, con risultati garantiti al 100%. Basta sollevare i telai degli alveari uno alla volta e spruzzare il prodotto su entrambi i lati. In 24 ore la colonia di varroa sparirà completamente. StopVarroa è utilizzabile durante tutto l’anno, a qualunque temperatura e con qualunque clima. Con 1 litro di prodotto si possono curare 20 arnie. Il prodotto garantisce la protezione contro l'acaro per un anno intero.

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium