Cronaca - 04 aprile 2022, 14:32

Morte dei due giovani a Bordighera ed estate in arrivo: l'On. Mulè sui migranti "Probabile ritorno al Campo Roya" (Video)

Sul centro di accoglienza: "L’ipotesi va cercata nell’immediato ma posso assicurare che abbiamo delle idee e ci stiamo lavorando, per coniugare regole umanitarie e di ordine pubblico”.

Morte dei due giovani a Bordighera ed estate in arrivo: l'On. Mulè sui migranti "Probabile ritorno al Campo Roya" (Video)

La presenza del Sottosegretario alla difesa, Giorgio Mulè, è stata propedeutica ad affrontare anche il tema dei migranti nella zona a Ponente della nostra provincia, purtroppo colpita proprio sabato scorso dalla morte di due di loro, mentre attraversavano l’autostrada a Bordighera.

“La notizia dell’incidente e della morte dei due migranti – ha detto - è ovviamente una cosa che colpisce, non solo per l’umana pietà ma anche per la comprensione sull’accaduto. La sicurezza è un mio pallino e, questa legislatura è iniziata con l’invio di 35 Carabinieri in più in provincia ed è proseguita con l’emergenza immigrati. Questa mattina, con il Prefetto, il Questore e le forze dell’ordine, ci siamo ritrovati per confrontarci sui prossimi passi da fare. L’imperiese è l’unica o una delle poche che non ha subito nessun decremento di militari e forze dell’ordine ma, comunque, stiamo ragionando per aumentarne ulteriormente il numero. Questo per presidiare meglio i due valichi di Ventimiglia e quei luoghi dove sono impegnati, come la stazione ferroviaria. Da evidenziare come il numero dei respingimenti, nel percorso virtuoso avviato, si è contratto del 50% tra marzo 2021 e quest’anno (circa 280 in meno). Questo conferma, quindi, che l’azione di prevenzione e non contrasto è assolutamente eccellente. C’è il problema, che conosciamo, ovvero la progressione della migrazione. Non dobbiamo farci trovare impreparati per l’estate, ma c’è un’ottima interlocuzione tra il Sindaco di Ventimiglia e la Prefettura”.

Rimane il problema della Francia, che continua a respingere i migranti da ormai 7 anni: “Su questo siamo già intervenuti con decisione anche se capisco che, quando si guarda dall’altro lato si vedono solo muri e un atteggiamento che non ci si aspetta. Continueremo a lavorare in modo da far ragionare i francesi, nel dover prendere atto che l’emergenza si affronta insieme. Non con il pugno duro ma soltanto con una virtuosa collaborazione, che tutti cerchiamo e che deve essere raggiunta”.

Cosa ne pensa del centro di accoglienza: “Sono d’accordo che è necessario un luogo e abbiamo cercato di non averne uno solo. Ad oggi l’iniziativa procede con lentezza. Dobbiamo ragionarci per garantire sicurezza ed evitare ‘bolle’ in città, che preoccupano i cittadini. L’ipotesi va cercata nell’immediato ma posso assicurare che abbiamo delle idee e ci stiamo lavorando, per coniugare regole umanitarie e di ordine pubblico”. Fuori intervista l'On. Mulè non ha escluso la possibilità di un ritorno al 'Campo Roya'.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU