/ Economia

Economia | 13 maggio 2022, 16:59

Bitcoin è legale e sicuro?

Un mezzo di pagamento e una risorsa legittimi, riconosciuti e accettati in tutto il mondo

Bitcoin è legale e sicuro?

Bitcoin ha sempre più affrontato critiche sulla sua legalità e sicurezza per le transazioni. Alcuni critici affermano che Bitcoin è una valuta non regolamentata con numerosi rischi che potrebbero destabilizzare rapidamente le economie globali. Dicono anche che il suo decentramento è una scappatoia, che facilita i reati finanziari come il riciclaggio di denaro e la frode. Altri sostengono anche che Bitcoin sia una risorsa speculativa, pericolosa per operare come valuta di transazione o investimento. 

Nel frattempo, gli appassionati di Bitcoin sostengono che sia un mezzo di pagamento e una risorsa legittimi, riconosciuti e accettati in tutto il mondo. L'adozione globale di Bitcoin ha continuato a crescere nonostante le critiche sulla sua legalità e sicurezza. Bitcoin è legale e sicuro? Il seguente articolo esplora le complessità della legalità e della sicurezza di Bitcoin. 

La legalità di Bitcoin 

Satoshi Nakamoto ha inventato Bitcoin per funzionare come valuta decentralizzata, senza legami con alcun governo o autorità centrale. L'obiettivo era quello di fornire uno strumento finanziario alternativo, non soggetto a influenze politiche o istituzionali. Sebbene ciò abbia avuto un impatto su alcuni governi, diversi stati, regioni e paesi accettano e riconoscono Bitcoin. 

A partire dal 2021, Bitcoin era legale in molti paesi sviluppati in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Regno Unito e Giappone. Bitcoin è attualmente una valuta legale in El Salvador. Tuttavia, il suo status giuridico varia ancora in modo significativo tra le economie in via di sviluppo. La Cina limita pesantemente Bitcoin, ma non criminalizza il fatto di detenerlo. L'India ha vietato alle sue banche di effettuare transazioni crittografiche, ma il loro status giuridico rimane poco chiaro. 

La disparità nelle leggi tra i paesi significa che dovresti esaminare le regole specifiche che si applicano alle criptovalute in determinati paesi. Diversi governi descrivono Bitcoin come proprietà, il che significa che potrebbe anche essere soggetto ad altre leggi che si applicano alle attività ordinarie nei paesi in cui è legale. La tassazione è uno dei settori in cui la maggior parte delle persone rischia di incorrere in problemi.

La maggior parte dei paesi tratta Bitcoin come un investimento piuttosto che una valuta di transazione. Ciò significa che dovrai segnalare tutti i tuoi investimenti in Bitcoin e pagare le tasse sugli utili guadagnati, soggetto alle leggi fiscali vigenti. Ad esempio, l'agenzia fiscale degli Stati Uniti, IRS, ha emesso nuove linee guida che richiedono ai contribuenti di dichiarare tutti i loro impegni di criptovaluta. Le normative si applicano ai singoli utenti di criptovalute e alle aziende di criptovalute come trustpedia.io/it/

Bitcoin esiste in un mercato non regolamentato, senza alcuna autorità centrale per regolamentare la sua fornitura e il suo utilizzo. Al contrario, viene eseguito su una rete blockchain peer-to-peer. Pertanto, i suoi utenti non hanno bisogno di banche o processori di denaro per effettuare transazioni. Inoltre, gli indirizzi pubblici degli utenti di Bitcoin non contengono troppe informazioni personali per rivelare le loro identità del mondo reale. 

L'anonimato percepito di Bitcoin ha influenzato le preoccupazioni di alcuni governi e autorità di regolamentazione, dicendo che potrebbe facilitare attività illegali, tra cui frode, riciclaggio di denaro, traffico di droga e finanziamento del terrorismo. Tuttavia, non esiste alcun collegamento diretto tra Bitcoin e qualsiasi attività criminale. Inoltre, esistono ora vari modi per le autorità preposte all'applicazione della legge per monitorare le transazioni illegali di Bitcoin e le entità o gli individui coinvolti. 

La sicurezza di Bitcoin 

Crypto è un mercato redditizio, che attrae sia investitori che criminali. Crimini legati alle criptovalute come hacking e frodi sono indubbiamente aumentati negli ultimi anni, sollevando preoccupazioni sulla sicurezza di Bitcoin. Altri hanno anche messo in dubbio la sua sicurezza come investimento, citando le sue frequenti e significative fluttuazioni di valore. 

Tuttavia, molti esperti applaudono Bitcoin come un investimento sicuro. Ciò è dovuto alla tecnologia blockchain sottostante di Bitcoin. Bitcoin funziona su una rete distribuita di nodi casuali in diverse parti del mondo. Inoltre, la sua blockchain verifica e convalida tutti gli indirizzi pubblici degli utenti e le cronologie delle transazioni su un registro pubblico irreversibile. E questo rende la manipolazione delle transazioni Bitcoin estremamente difficile per chiunque, garantendo una sicurezza più eccellente. 

Nel complesso, Bitcoin affronta diversi problemi di legalità e sicurezza. Tuttavia, rimane una valuta di transazione legittima e sicura e una riserva di valore, riconosciuta in tutto il mondo. 

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium