/ Attualità

Attualità | 22 giugno 2022, 07:35

Imperia: venerdì scorso al Polo Universitario il convegno ‘Il Family Business Management nell’agroalimentare’

L’incontro ha visto interessanti interventi presentati da relatori di diversa provenienza

Imperia: venerdì scorso al Polo Universitario il convegno ‘Il Family Business Management nell’agroalimentare’

Si è svolto venerdì scorso, presso l’Aula Magna del Polo Universitario di Imperia il Convegno dal titolo “Il Family Business Management nell’agroalimentare” organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Genova, in particolare dalla Prof.ssa Simonetta Ronco e dai suoi collaboratori.

L’incontro ha visto interessanti interventi presentati da relatori di diversa provenienza: due docenti universitari, due dottori commercialisti, due avvocati, una laureata nel settore del diritto agroalimentare e studiosa della materia, un responsabile marketing dell’azienda di famiglia e una biologa.

Il Convegno si è aperto con i saluti della Prof.ssa Simonetta Ronco (docente di Diritto Commerciale e Diritto delle Imprese Turistiche - Università di Genova) la quale, dopo avere introdotto la tematica oggetto dell’incontro focalizzando l’attenzione su alcune questioni importanti per il Ponente Ligure quali la famiglia come punto di riferimento imprenditoriale, il diritto agroalimentare, la responsabilità sociale di impresa e i canali di approccio all’economia agricola di tipo etico, ha lasciato la parola ai diversi relatori.

La Dott.ssa Martina Azzolino (dottore commercialista e revisore legale) ha trattato l’impresa familiare analizzando la normativa nazionale con cenni fiscali; l’Avvocato Maurizio Marini ha portato all’attenzione dei presenti le pronunce giurisprudenziali recenti in materia di impresa familiare; il Dott. Manuele Velonà (dottore commercialista) ha illustrato i vantaggi e gli svantaggi del sistema famiglia nell’ambito del business family; la Prof.ssa Chiara Cellerino (docente di Diritto dell’Unione Europea - Università di Genova) ha affrontato l’intervento dell’Unione Europea nella disciplina del settore agroalimentare, concentrandosi in particolar modo sulle norme relative alla Politica Agricola Comune;  l’Avvocato Alberto Dessì (coordinatore regionale della delegazione Sardegna Osservatorio del Diritto Agroalimentare e Vitivinicolo e responsabile dei Rapporti per i Distretti del cibo a livello nazionale per l’Odav ) ha portato i saluti dell’Odav Nazionale, ha fornito un quadro delle fonti normative dell’agroalimentare per poi soffermarsi sull’inquadramento dell’istituto dei Distretti del cibo per le aziende; la Dott.ssa Eleonora Rubino (dottoressa in Giurista dell’Impresa e dell’Amministrazione, laureata con una tesi in ambito di diritto agroalimentare) si è occupata dei marchi nell’agroalimentare del Ponente Ligure richiamando il Regolamento UE 1151/2012, con particolare attenzione all’Olio DOP Riviera Ligure; il Dott. Edoardo Alberti (dottore in Economia Aziendale e responsabile marketing dell’Azienda di famiglia) e la Dott.ssa Cristina Barbera (biologa e responsabile qualità) hanno presentato la ditta Alberti come caso di impresa familiare agroalimentare del Ponente Ligure, illustrando come tale realtà produttiva locale, fondata sul rispetto del territorio, tradizione, cultura e qualità del prodotto si inserisca all’interno del contesto del Family Business e soffermandosi anche sul sistema di controllo qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium