/ Politica

Politica | 29 giugno 2022, 09:59

Imperia: domani doppio 'Question time' in Consiglio di 'IaC' su depuratore e raccolta dei rifiuti

Saranno discussi nel corso dell'assise

Imperia: domani doppio 'Question time' in Consiglio di 'IaC' su depuratore e raccolta dei rifiuti

Doppio question time, domani in occasione del Consiglio comunale dalla lista civica ‘Imperia al Centro’. Il primo riguarda l’affidamento dei lavori di riparazione del tubo di rilancio a mare dell’impianto di depurazione.

Nel documento viene chiesto se siano stati effettuati collaudi prima di riattivare l’impianto di depurazione e se è stato emesso il relativo certificato di regolare esecuzione dei lavori svolti. Inoltre se, durante i lavori svolti dalla Marittima Service Group, siano stati effettivamente sostituiti tutti i primi 100/150 metri di tubazione, come previsto dal relativo contratto ma anche se le eventuali perdite visibili dalle video ispezioni effettuate per conto del Comune di Imperia si trovino lungo il tratto di tubo oggetto di riparazione. ‘Imperia al centro’ chiede anche se alla ditta Marittima Service Group sia stata liquidata l’intera somma prevista di 160.000 euro e se sono state riconosciute le allerte meteomarine come cause di forza maggiore dei ritardi nello svolgimento dei lavori. E’ stato anche chiesto di condividere con il Consiglio comunale le videoispezioni e le comunicazioni scambiate con la società Imperia Port Services, quali provvedimenti ha messo in atto l’amministrazione a seguito della visione delle videoispezioni subacquee e se, viste le anomale caratteristiche dei reflui fuoriuscenti dalle perdite del tubo di mandata, l’amministrazione ritiene che l’impianto di depurazione cittadino funzioni correttamente.

Il secondo ‘Question time’ riguarda il nuovo servizio di raccolta rifiuti attraverso il sistema delle Iseco, partito ad aprile. “Dagli ultimi mesi dell’anno scorso – viene evidenziato nel documento - si potevano vedere i nuovi contenitori dei rifiuti depositati in un terreno sito in zona piani, precisamente in via Ballestra”.

Considerato che il terreno risulta essere stato oggetto di accertamenti da parte della polizia giudiziaria della procura della Repubblica e degli uffici comunali, ‘Imperia al centro’ chiede se il terreno sia stato scelto quale deposito per volontà dell’amministrazione e, in caso affermativo, con quale procedura e con quali motivazioni. Viene anche chiesto se l’amministrazione è a conoscenza di quale somma sia stata corrisposta alla proprietà del terreno, direttamente dal comune di Imperia o dalla società De Vizia, per il deposito delle nuove isole ecologiche.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium