/ Politica

Politica | 03 agosto 2022, 11:42

Diano Marina: servizi della Polizia Locale, nuova risposta del Consigliere Bellacicco al Sindaco

“Il suo ultimo comunicato sui servizi della Polizia Locale con cui ci accusa di menzogna, di irrispettosità, di faziosità e, addirittura, di insolenza, non fa che confermare che eravamo nel giusto".

Diano Marina: servizi della Polizia Locale, nuova risposta del Consigliere Bellacicco al Sindaco

“Alla domanda che ci facevamo sul motivo per cui il Sindaco di Diano Marina, in tutti questi mesi, non avesse mai risposto ai nostri comunicati, ci rispondevamo che non poteva farlo, perchè non aveva elementi concreti da contrapporre alle nostre affermazioni”. Continua in questo modo il botta e risposta tra il primo cittadino dianese e il Consigliere di opposizione Marcello Bellacicco.

“Il suo ultimo comunicato sui servizi della Polizia Locale – prosegue Bellacicco - con cui ci accusa di menzogna, di irrispettosità, di faziosità e, addirittura, di insolenza, non fa che confermare che eravamo nel giusto. Infatti, probabilmente sotto l'effetto del caldo dell'anticiclone africano di questi giorni, Za Garibaldi ha sciorinato tutta una serie di pensieri, che sono ben lungi dal costituire dei dati di fatto, uguali a quelli che noi, invece, ogni volta citiamo a supporto di quanto diciamo. E anche questa volta non ci sottraiamo a parlare di realtà, dandogli una dimostrazione di come deve essere condotta una contrapposizione politica seria e concreta, senza ricorrere alle offese personali ed alle accuse generiche, normalmente proprie di chi non sa o non può argomentare. Il 25 luglio scorso, con lettera prot. 15326, la Comandante part time (al 66%) della Polizia Locale di Diano Marina Dott. Gavi, riferendosi al cosiddetto ‘Progetto Estivo’ ha scritto al Sindaco testualmente ‘..stante lo scarso numero di adesioni (3 Agenti) si ritiene opportuno aprire la possibilità di aderire al progetto Estate 2022 anche alla Categoria D, nella persona del Comm. Sergio Friseann (Il Vice Comandante part time al 50% - ndr) che ha confermato la propria disponibilità’. Quindi, come si vede, gli Agenti di Cat. C (esplicitamente previsti dal progetto) disponibili per i servizi notturni sono tre e l'eventuale quarto, strombazzato da Za Garibaldi, sarebbe individuato nel Frisenna, Operatore di Cat. D. Ma il Sindaco e, a questo punto, anche la Dott. GAVI, dovrebbero sapere che il Frisenna è anche Ufficiale di P.G., figura che, per accordo sindacale, deve essere comunque presente! Infatti, in data 6 giugno 2022, le Organizzazioni Sindacali, in un incontro con l'Amministrazione Comunale, chiedevano la garanzia che, nel Progetto Estivo, ci fosse la presenza di un Ufficiale di PG, in analogia a quanto verificatosi gli anni precedenti. Quindi, il Comm. Frisenna dovrebbe comunque essere presente, senza preventiva autorizzazione del Sindaco”.

“Ricapitolando, alla fine di luglio, la Gavi cercava di dare vita al Progetto Estivo, ‘Estate 2022’ che avrebbe dovuto cominciare l'8 luglio (come previsto da Comunicazione della Comandante prot. n. 0011992/2022 del 10 giugno 2022), chiedendo un'autorizzazione al Sindaco che non avrebbe dovuto chiedere, per arrivare al numero minimo di Agenti disponibili di 4. Questa è la realtà dei fatti, suffragata da una documentazione che il Sindaco ignora oppure omette di citare. Cosi come è vero che il servizio sino alle 21.00 di sera, citato a gran voce da Za per tacciarci di menzogna, tecnicamente viene chiamato ‘slittamento del turno pomeridiano’, per cui non è un servizio notturno, ma solo un ritardo di quello del pomeriggio. Che dire, il caldo può giocare brutti scherzi, ma non ci saremmo mai aspettati che potesse colpire anche un Sindaco che si fa retribuire la sua opera con quasi 4 mila euro al mese. Certo è che, quando la temperatura era più mite ed ottenebrava di meno le menti, Za Garibaldi si è guardato bene da intervenire, con cotanta determinazione, per spiegare doviziosamente tante stranezze, attuate della sua Amministrazione, nel settore della Polizia Locale. Non ci ha spiegato i motivi per cui la sua Amministrazione ha emanato un Avviso Pubblico per il Comandante della Polizia Locale di Diano il 23 dicembre 2021 e l'ha frettolosamente ritirato il 24 dicembre, perchè, probabilmente, un po' troppo attagliato al Commissario Sanguineti. E che non si dica che sono nostre illazioni, perchè siamo pronti ad analizzare parola per parola il provvedimento”.

“Oppure quando ha deciso di mettere a capo della Polizia Locale di Diano la Dott. Gavi, con neanche 3 anni di servizio e con poco più di un anno di comando a Cervo Ligure, con un incarico part time. A Diano Marina! Nel periodo estivo! Provvedimento che è stato anche criticato dai sindacati, che, nel sopracitato incontro, testualmente chiedevano ‘..che si proceda nel minor tempo possibile, affinchè l'Ente ricopra il posto di Comandante e di Vice Comandante a tempo pieno e comunque non oltre il periodo di scadenza del comando (28.02.2023)’ ed inoltre ribadivano ‘..che il Comandante del Corpo di Polizia Locale di Diano Marina deve essere a 36 ore settimanali e non 24 ore (come attualmente la GAVI ndr), in conformità alla legge regionale vigente’. Oppure quando è stata messa a capo della Commissione valutatrice per un posto di Funzionario di Polizia Locale Cat D a tempo indeterminato, la stessa Dott. GAVI, nonostante avesse titoli ed esperienza professionali decisamente inferiori ai Candidati. Commissione che ha poi incredibilmente bocciato il Commissario Sanguineti, lo stesso che nel 2021 era stato chiamato a Diano Marina, in mobilità da Ceriale per assolvere temporaneamente le funzioni di comando. Lo stesso Sanguineti dell'Avviso Pubblico del 23 dicembre 2021, poi immediatamente ritirato”.

“Oppure quando Diano Marina si è permessa il lusso di non avvalersi dei servigi dell'espertissimo Dottor Gianmarco Danio – termina Bellacicco - primo ed unico classificato ‘idoneo’, con un'anzianità di servizio di 30 anni e già Comandante della Polizia Locale di Dolcedo dal 2000 (22 anni di comando!). E non ci si venga a dire che è stato lui a rinunciare, perchè sarebbe un insulto all'intelligenza dei Dianesi, visto che Danio non poteva di certo mettersi in sottordine alla Gavi! Potremmo continuare a lungo, nell'elencare tanti provvedimenti che il Sindaco non ha giustificato, non solo nel settore della Sicurezza. Citiamo solo le sue Ordinanze Sindacali sulla spazzatura, emanate e poi ritrattate. A questo punto, ci sentiamo, ancora una volta, di consigliare vivamente Za Garibaldi di pensare di più e meglio alle cose di Diano Marina, lasciando perdere problemi che non riguardano la nostra Cittadina, come sostenere Ministri del Consiglio, oppure difendere Presidenti di Regione (per quanto del proprio Partito), perchè sono iniziative inutili e che non rientrano nel suo mandato di Sindaco. Inoltre, lo invitiamo ad occuparsi delle problematiche cittadine con la stessa determinazione con cui si è rifatto l'ufficio ed aumentato lo stipendio, pretendendo di farci credere che fossero due provvedimenti inevitabili. In merito, ci permettiamo di segnalargli la lezione di vita che gli ha impartito il suo collega di Genova, visto che il Sindaco Marco Bucci, nonostante il ponte ricostruito in tempi record, ha deciso di non aumentarsi lo stipendio. Che sia un'insolenza anche questa?”

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium