/ Cronaca

Cronaca | 04 agosto 2022, 07:21

Diano Marina, demolizione dell’antenna per radio e tv in strada Savoia: la società non ci sta e trascina il Comune davanti al Tar

La 'Sbt srl', a cui è stato ordinato di smantellare le opere e ripristinare i luoghi, impugna il provvedimento e nel contempo fa ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza che, di fatto, ha dato ragione all'ente sul mancato condono edilizio

Diano Marina, demolizione dell’antenna per radio e tv in strada Savoia: la società non ci sta e trascina il Comune davanti al Tar

Il Comune di Diano Marina e la 'SBT srl' di Brescia nuovamente davanti al Tar della Liguria. La società che opera nel campo delle postazioni per le telecomunicazioni si è rivolta alla giustizia amministrativa per chiedere la sospensione cautelare dell'ordinanza con cui l'ente, guidato dal Sindaco Cristiano Za Garibaldi, ha ordinato il 14 giugno scorso la demolizione di un traliccio di sostegno per antenne ricetrasmittenti radio-tv e box prefabbricato, ad uso ricovero, apparecchiature, precedentemente installato in strada Savoia.

Il comune della città degli aranci verrà assistito in giudizio dall’avvocato Matteo Borello del foro di Genova a cui è stato assegnato l'incarico. L'ordinanza prende le mosse da una precedente situazione venutasi a creare nel 1986 ossia quando era stata avanzata, da una precedente società, istanza di condono edilizio. Istanza nel 2015 che l'ente l'aveva negato. A questa decisione si era opposta la società successivamente subentrata, ossia la 'B.B.C. srl'. A questa società è poi subentrata nel ricorso la 'SBT srl' di Brescia. Il Tar Liguria, esprimendosi sul mancato condono si è espresso nei mesi scorsi dichiarando 'improcedibile' il ricorso. Alla base della motivazione dei giudici vi era la "sopravvenuta carenza di interesse alla decisione nel merito del ricorso".

Ed è per questo che l'ente nel giugno scorso ha ordinato la demolizione e la successiva messa in sicurezza e ripristino dei luoghi, entro 90 giorni, in quanto le opere sono state realizzate "in assenza di permesso di costruire (..), è riportato nell'atto, ed in assenza di autorizzazione paesaggistica".

Il Comune di Diano Marina ha poi nuovamente nominato l’avvocato Borello a costituirsi dinanzi al Consiglio di Stato nel giudizio che dovrà decidere sul ricorso presentato da 'SBT srl' e 'B.B.C' in cui viene chiesto l'annullamento o la riforma della sentenza del Tar della Liguria che si era espresso sul precedente ricorso relativo al diniego del condono edilizio.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium