/ Economia

Economia | 01 luglio 2019, 07:00

Liguria, ecco dove si potrebbe pedalare con qualche big del ciclismo

La Liguria è una regione con un territorio piuttosto ondulato, che si alterna tra borghi tipici e boschi fitti e verdi.

Liguria, ecco dove si potrebbe pedalare con qualche big del ciclismo

La Liguria è una regione con un territorio piuttosto ondulato, che si alterna tra borghi tipici e boschi fitti e verdi. Si tratta di una terra molto amata anche da tutti i ciclisti, sia amatoriali che non, al punto tale che, piuttosto di frequente, è facile trovare durante la stagione invernale qualche big del ciclismo mondiale che si allena proprio da queste parti.

Diverse squadre, infatti, decidono di spendere parte del periodo di preparazione in Liguria. Come svelato sul blog del leader delle scommesse online Betway, anche l’organizzazione delle trasferte rappresenta una delle voci più importanti del budget stanziato, che comprende costi e ricavi di un team ciclistico di altissimo livello. Proviamo a capire, però, quali possono essere le zone della Liguria in cui è più semplice trovare dei big che si stanno allenando.

A Sanremo

È chiaro che il mondo del ciclismo ha un legame del tutto particolare con questa località ligure, che non è unicamente la capitale della musica e dei fiori. Infatti, Sanremo è anche la città dove arriva una delle grandi classiche del ciclismo mondiale, ovvero la Milano-Sanremo, una delle corse di punta nell’attività agonistica di ogni anno di ciascun team di alto livello.

I più forti corridori si danno battaglia ogni anno per annettere nel loro palmares anche una vittoria in questa gara e, di conseguenza, spesso e volentieri si allenano in queste zone. Così, può capitare che tra i tornanti di Capo Berta, del Poggio e della Cipressa, ci si ritrovi a pedalare con qualche ciclista molto famoso. Altrimenti, è sempre bello rievocare la grande impresa di Vincenzo Nibali, che è stato l’ultimo italiano a trionfare in questa grande classica.

La pista ciclabile del ponente ligure

Quando si parla di Liguria, è impossibile non fare riferimento alla Riviera di Ponente. Si tratta di una zona che sembra essere entrata nel cuore di un gran numero di ciclisti professionisti. Quelle strade che si snodano lungo Sanremo, Imperia e Andora, infatti, spesso e volentieri ospitano i classici trenini delle squadre di professionisti, con davanti un’ammiraglia.

Non è finita qui, dal momento che poi a Sanremo c’è una spettacolare pista ciclabile, ovvero l’Area 24. Si tratta di una delle piste con un’estensione maggiore in tutto il Vecchio Continente, con la particolarità che è stata realizzata a partire dal percorso che seguiva un’ex ferrovia. Si parte da Ospedaletti e si arriva fino a San Lorenzo al Mare. Una pista ciclabile lunga ben 24 chilometri, in cui non mancano le occasioni per godersi la natura e anche un po’ di silenzio, baciati dal sole nella Riviera dei Fiori. C’è un progetto, che pare possa vedere la luce a breve, che prevede di aumentare notevolmente i chilometri di tale pista, fino ad arrivare a ben 60 chilometri in totale.

Due pedalate a Laigueglia

Ecco uno dei tanti borghi meravigliosi della regione. Si tratta di una località che si trova proprio sul mare e a pochi minuti da Alassio e, nel corso degli ultimi anni, sembra essere diventata una delle mete preferite da chi ama andare in bici. Infatti, la città in questione ospita da oltre 50 anni il Trofeo Laigueglia, che si può considerare come una delle classiche con cui prende il via ogni nuova stagione.

Anche in questo caso potreste trovare diversi pro che stanno provando il percorso, per provare a ripetere le imprese dei nomi che sono presenti nell’albo d’oro di questo trofeo. In effetti, al suo interno figurano davvero alcuni ciclisti leggendari, come ad esempio Franco Bitossi, ma anche Michele Dancelli, Beppe Saronni e pure Eddy Merckx, passando per Bartoli, Savoldelli e Ballan, senza dimenticare pure un giovanissimo Lance Armstrong.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium