/ Politica

Politica | 10 agosto 2022, 07:01

Il Cimap lancia un appello all'assemblea di oggi “Cari Sindaci della provincia prendetevi del tempo per approfondire!”

"E l’unico modo per poter trovare il tempo di approfondire è rinviare il primo passo verso la privatizzazione, ovvero la trasformazione in Spa di Rivieracqua".

Il Cimap lancia un appello all'assemblea di oggi “Cari Sindaci della provincia prendetevi del tempo per approfondire!”

Nella mattinata di oggi i Sindaci della provincia di Imperia dovranno prendere una decisione fondamentale per il futuro dell’acqua pubblica: se effettuare la trasformazione di Rivieracqua da società consortile a Società per Azioni.

"Apparentemente - sostiene il Cimap, comitato per l'acqua pubblica - potrebbe sembrare una scelta meramente tecnica, ma ormai tutte le cittadine e i cittadini della Provincia hanno ben compreso che si tratta della pietra angolare sulla quale si reggerà l’operazione per far entrare il privato nella gestione del servizio idrico".

Nelle ultime settimane l’ingresso del socio privato in Riveracqua è stato rappresentato da angolazioni e prospettive diverse, ma ci sono due rappresentazioni che sono particolarmente importanti: la prima è quella evidenziata dal parere dell’illustre avvocato Luigi Cocchi trasmesso a tutti i Sindaci dall’avvocato Artioli; la seconda è quella evidenziato dal 'controparere' trasmesso dalla Dott.ssa Checcucci, commissario ad acta per l’ente di governo dell’ATO Ovest Imperiese.

"Di fronte a due interpretazioni così autorevoli ma in netto contrasto tra loro - prosegue il Cimap - siamo convinti che la decisione in merito alla privatizzazione di Rivieracqua vada immediatamente sospesa! Si trovi il tempo necessario per dirimere senza ombra di dubbio la questione anche e soprattutto dal punto di vista giuridico. Per questo lanciamo un appello: “Cari Sindaci della Provincia di Imperia, prendetevi del tempo per approfondire!” E l’unico modo per poter trovare il tempo di approfondire è rinviare il primo passo verso la privatizzazione, ovvero la trasformazione in Spa di Rivieracqua".

Il Cimap chiede ai Sindaci e ai soci di Rivieracqua di votare contro la trasformazione in Spa ed il cambio dello statuto sia nell’assemblea dei sindaci che in quella dei soci o di mettere in atto qualsiasi iniziativa utile a non far effettuare la votazione oggi.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium