/ Politica

Politica | 10 agosto 2022, 10:20

L'assemblea dei sindaci da l'ok al passaggio di Rivieracqua a Spa, confermato anche l'attuale Cda (Foto e Video)

Il Sindaco di Terzorio ha sottolineato che il provvedimento non riguarda l'ingresso del privato mentre quello di Sanremo ha chiesto espressamente una sede legale baricentrica per la provincia

L'assemblea dei sindaci da l'ok al passaggio di Rivieracqua a Spa, confermato anche l'attuale Cda (Foto e Video)

E’ iniziata con un’ora di ritardo, a causa della ‘raccolta’ delle deleghe per arrivare al numero legale, l’assemblea dei sindaci dell’ato idrico della nostra provincia. Un passaggio particolarmente sentito, quello odierno, per le decisioni che devono essere prese e che riguardano in particolare il cambio dello Statuto per il passaggio di Rivieracqua a Spa, che fa da preludio all’ingresso del socio privato.

Non sono mancati momenti di preoccupazione, prima dell’inizio dell’assemblea, con molti sindaci adirati per l’assenza di molti colleghi che hanno snobbato la riunione: “A volte – ci hanno detto alcuni primi cittadini – si sente parlare di acqua pubblica e delle relative problematiche e poi è difficile riuscire a radunare tutti per prendere decisioni così importanti”.

LE INTERVISTE


Alla fine, grazie alle deleghe raccolte e alle telefonate intercorse con molti sindaci che hanno raggiunto la Sala degli Specchi del Comune di Sanremo all’ultimo momento, l’assemblea si è svolta regolarmente. Una riunione ‘pubblica’, dove sono stati ammessi alcuni esponenti del Cimap e anche i media.

All’inizio dell’incontro è stata votata la conferma del Cda, con Gianalberto Mangiante alla guida, insieme a Giacomo Chiappori e Sara Rodi. L’assemblea, dopo l’intervento del Presidente che ha spiegato la situazione: “Il precedente bilancio aveva visto un passivo di 6 milioni e, nell’ultimo, un utile da 1,8. Deve essere risolta la situazione pregressa, in particolare quella tra il 2012 e il 2021 mentre il pagamento dei creditori è previsto in quattro classi, che vedranno il pagamento intero”.

Nel corso della riunione ha preso la parola il Sindaco di Terzorio, Valerio Ferrari, che ha voluto precisare la decisione riguarda solo la trasformazione in Spa e non l'ingresso del socio privato: “Non stiamo votando il passaggio al privato ma solo la ricapitalizzazione della società. Se ci fossero i soldi tra i Comuni si potrebbe fare ma, solo dopo la decisione odierna si prenderanno le altre. Tengo a sottolineare che la mia posizione rimane quella di mantenere l'acqua pubblica”.

Il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, ha infine evidenziato la scelta della sede legale di Rivieracqua: “Io ne ho già parlato – ha detto – e, in questa sede confermo la nostra richiesta per un luogo il più baricentrico possibile”. Chiara la richiesta per una sede sanremese.

Al termine sono state approvate entrambe le pratiche all’ordine del giorno, con il rinnovo del Cda e la trasformazione della società in Spa. Tra poco inizierà l’assemblea dei soci che, di fatto, ricalcherà la decisioni prese da quella dei sindaci.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium