/ Politica

Politica | 10 agosto 2022, 14:06

Rivieracqua: estremo tentativo di mantenerla pubblica, Biancheri "Andate a guardare i verbali dell'anno scorso, io ci ho provato fino alla fine"

"Quando proposi in assemblea di fermarci un attimo per fare una verifica se ci fossero state le condizioni di rimanere pubblici al 100%, siamo invece andati avanti e, a un anno di distanza, la situazione è quella che si è configurata”.

Rivieracqua: estremo tentativo di mantenerla pubblica, Biancheri "Andate a guardare i verbali dell'anno scorso, io ci ho provato fino alla fine"

“Io ho davvero poco da dire, ma solo invitare tutti a rivedere i verbali dell’assemblea di un anno fa”: sono le parole del Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, da noi interpellato in relazione alla proposta fatta da alcuni suoi colleghi (QUI), nel corso della riunione dei soci di Rivieracqua, questa mattina nella sala degli specchi di palazzo Bellevue.

Il primo cittadino matuziano, infatti, ha tentato per molto tempo di evitare che si scivolasse verso quella che, nonostante le dichiarazioni rese oggi nel corso delle assemblee dei sindaci e dei soci della società che gestisce il servizio di distribuzione dell’acqua, sembra una strada imprescindibile, ovvero quella dell’ingresso di un socio privato.

“Circa un anno fa – prosegue Biancheri - quando proposi in assemblea di fermarci un attimo per fare una verifica se ci fossero state le condizioni di rimanere pubblici al 100%, siamo invece andati avanti e, a un anno di distanza, la situazione è quella che si è configurata”.

Il Sindaco di Sanremo aveva chiaramente detto la sua già nell’ultimo Consiglio (QUI), evidenziando il calvario della società 2014, con più assemblee senza il numero legale e le ore a discutere dei Comuni che non volevano passare le loro risorse a Rivieracqua. Non sono mancate le ‘frecciate’ contro Comuni che “Avevano altre aspirazioni con ricorsi al Tar e decreti ingiuntivi. Nessuno ha accettato politicamente di fare un passo indietro, non lo dimenticherò mai, come alcuni che sino al giorno prima hanno condiviso battaglie, facciamoci delle domande. Oggi non ci sono più i presupposti per tornare indietro. Amministro un Comune e come amministratore e come sindaco penso che oggi non scegliere sia la cosa più sbagliata, il sistema deve andare avanti”.

Oggi questo nuovo tentativo di mantenere Rivieracqua pubblica ma, dalle poche parole del Sindaco di Sanremo (e anche dal tenore di quelle del presidente Mangiante) non sembra che ci possano essere i presupposti per tornare indietro di un anno. E, la domanda sorge spontanea, in questo ultimo anno tutti sono stati a guardare?

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium