/ Politica

Politica | 04 settembre 2022, 16:32

La Lega apre point elettorale a Imperia: "Siamo vicini al territorio, solo andando a Roma si può risollevare il ponente ligure"

I vertici locali del partito, i sostenitori e gli attivisti si sono dati appuntamento per parlare dei progetti realizzati e degli obiettivi a cui punta la Lega con una forte rappresentanza ligure a Roma.

La Lega apre point elettorale a Imperia: "Siamo vicini al territorio, solo andando a Roma si può risollevare il ponente ligure"

Il territorio è la priorità della Lega che oggi lancia questo messaggio in occasione dell'inaugurazione del Point elettorale ad Imperia. Per la cerimonia di apertura dello spazio politico di rappresentanza in via San Carlo 1, erano presenti i candidati Edoardo Rixi, Alessandro Piana, Flavio Di Muro e la consigliere regionale Mabel Riolfo. I vertici locali del partito, i sostenitori e gli attivisti si sono dati appuntamento per parlare dei progetti realizzati e degli obiettivi a cui punta la Lega con una forte rappresentanza ligure a Roma. 

LE INTERVISTE

Sicurezza, corretta allocazione delle risorse già stanziate per le grandi opere, il mondo del lavoro, lo snellimento della burocrazia e l’efficacia del “modello Genova”, sono solo alcuni degli argomenti introdotti dai candidati. Proprio sul tema delle opere pubbliche e in particolare sul Tenda, l'Aurelia Bis, l'Armo Cantarana, la Carcare Predosa, il raddoppio della linea ferroviaria, è intervenuto Edoardo Rixi: "Anche a Imperia apriamo un nuovo point elettorale per presentare i candidati del territorio anche come candidato all'uninominale ho bisogno di avere punti in ogni provincia. Per noi è fondamentale l'attaccamento con il territorio. Ci sono tematiche che ci riguardano da vicino come la riapertura del Colle di Tenda, di cui mi sono occupato prima da viceministro e poi soprattutto dopo la tragedia, da membro della commissione trasporti alla Camera. Eravamo riusciti a fare un commissariamento ma se non cambiamo le regole italiane sulle opere pubbliche il rischio è che saremo sempre più in ritardo rispetto ai francesi che hanno regole molto più semplici e possono intervenire in tempi molto più rapidi". 

"Bisogna pensare che il governo prenda spunto da quello che è successo a Genova con il Ponte Morandi, oggi Ponte San Giorgio dove si sono applicate norme che a mio avviso dovrebbero essere applicate in ogni opera pubblica. - aggiunge - Da parte dei 5 Stelle  e del Partito Democratico su questo c'è stato il blocco totale e dove abbiamo messo dei commissariamenti le opere procedono ma con tempi incompatibili che causano l'isolamento dei nostri territori. Vogliamo che la Liguria abbia una rappresentanza forte a Roma perchè il nostro territorio è fragile ha bisogno di troppe opere e se non abbiamo l'appoggio di un governo forte diventa difficile realizzarle".   

Oltre a questo non bisogna dimenticare come le tematiche nazionali riguardino da vicino anche la provincia di Imperia come ha sottolineato Alessandro Piana: "Grazie a tutti i militanti che hanno allestito questo point che un punto importante nel cuore del capoluogo della nostra provincia. Si riparte dal territorio. Gli obiettivi sono di appropriarci del seggio al Senato dove io sono candidato capolista e confermare le percentuali nazionali che ci vedono al 15/16%, ripartendo dalle problematiche nazionali che non risparmiamo l'estremo ponente ligure e la provincia di Imperia. Mi riferisco al caro energetico, carenza infrastrutturale, disoccupazione e difficoltà di accaparrarsi le materie prime per le nostre aziende. Dobbiamo portare  questi problemi nei tavoli a Roma per dare risposte immediate e concrete a livello locale".  

Una sfida importante anche per Flavio Di Muro, deputato uscente della Lega che prova a tornare alla Camera: "E' una corsa in salita ma credo ci siano  buone possibilità per rappresentare il ponente. Stando ai sondaggi sono l'unico in posizione eleggibile alla Camera dei Deputati di tutti i partiti della provincia di Imperia. Non è motivo di soddisfazione ma un voto utile per il territorio. E' l'appello che faccio agli abitanti, l'estremo ponente deve esserci e dobbiamo crederci. Abbiamo problemi importanti da risolvere, tanto è stato fatto ma c'è ancora molto da fare per risollevare il nostro ponente che più di altre parti della Liguria e d'Italia, ha sofferto. Oggi per territori come Ventimiglia è importante votare Lega anche per avere magari un ministro come Matteo Salvini al Viminale. Solo bloccando gli sbarchi possiamo rendere sicure le nostre città".

Stefano Michero - Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium