/ Attualità

Attualità | 07 settembre 2022, 07:14

L'Istituto Ruffini Aicardi di Taggia e Sanremo ripartirà con tante novità, un obiettivo? "Tornare a fare i viaggi di istruzione"

Abbiamo fatto il punto con la dirigente Maria Grazia Blanco su quelle che sono le novità di questo nuovo anno scolastico per i 1.000 studenti dell'Alberghiero, dell'Agraria, del Tecnico Turistico e dei Servizi Socio Sanitari.

Maria Grazia Blanco, dirigente dell'Istituto Ruffini Aicardi

Maria Grazia Blanco, dirigente dell'Istituto Ruffini Aicardi

Sarà un ritorno in aula con tante novità per l'Istituto Ruffini Aicardi di Taggia Sanremo. Saranno poco più di 1.000 gli studenti che il 14 settembre, rientreranno in classe presso l'Alberghiero, l'Agraria, il Tecnico Turistico e i Servizi Socio Sanitari.

La dirigente Maria Grazia Blanco da tempo segue le riunioni in vista dell'inizio delle lezioni. La prima vera novità riguarda le nuove linee guida per l'emergenza sanitaria. Quest'anno si tornerà a scuola senza distanziamento e mascherine, in parte. Infatti nei laboratori sarà richiesta ancora molta attenzione, una condizione che tocca da vicino l'Alberghiero di Arma di Taggia. 

"Gli studenti dei laboratori - ci spiega Maria Grazia Blanco potranno indossare le mascherine FFP2. Si torna a scuola con un nuovo documento di valutazione rischi che prevede tra l'altro areazione dei locali e sopralluoghi costanti dell'ASL. C'è anche da dire che con la fine del distanziamento obbligatorio riusciremo a far ritornare in sede le quattro classi che in questi anni sono state portate nelle scuole di Taggia che ringraziamo. Registriamo anche una importante donazione di strumenti e materiale da ristorazione, arrivata da un imprenditore che ha pensato a noi. Si tratta di materiale importante per la formazione dei nostri ragazzi, è in ottime condizioni e sarà impiegato nei laboratori". 

Per quanto riguarda l'Agraria: "Ritorneranno i progetti volti all'agricoltura biosostenibile. In questi anni - aggiunge Maria Grazia Blanco - ci hanno dato tante soddisfazioni creando collaborazioni stabili con Olanda, Francia e Germania. Così come proseguiremo i rapporti con le Università. L'Aicardi da tempo riceve molte proposte per concedere i suoi terreni per fare sperimentazione. Si guarderà con estrema attenzione anche a tematiche di attualità a partire dalla transizione ecologica. Inoltre, i nostri ragazzi faranno da tutor per tutto l'anno per la realizzazione di un orto biologico a disposizione dei bimbi dell'Istituto Comprensivo Sanremo Levante della dirigente Anna Maria Fogliarini". 

Progetti diversi invece attendono i ragazzi del socio sanitario: "Le iscrizioni sono in crescita - sottolinea la dirigente - e ci sarà una grande novità. Grazie ai Lions avvieremo un progetto di alto profilo che prevede la formazione sulla valenza dei cani che grazie all'olfatto riescono a percepire malattie, ad esempio, molecole volatili prodotte da tessuti tumorali. Oltre a questo, abbiamo potenziato il laboratorio che replica in aula gli spazi di degenza di un ospedale con manichino, letto e tutto quello che può essere utile. Una attività in collaborazione con ASL". 

Il tecnico turistico invece punterà sulla stretta collaborazione con il territorio: "Già in questi primi mesi di anno scolastico i nostri studenti saranno impegnati, in un importante convegno all'Istituto di Diritto Umanitario e durante il Rally Storico con compiti di accoglienza e segreteria. Inoltre stiamo portando avanti la traduzione multilingue per il sito Sanremo Outdoor dedicato all'escursionismo. Parteciperemo poi attivamente con queste ed altre attività con una formazione sul campo durante i principali eventi che interessano la nostra zona".

Un obiettivo per quest'anno? "Tengo molto allo stage bianco a Bormio. Dopo la fortunata esperienza dell'anno scorso - conclude Maria Grazia Blanco - con i nostri studenti che sono stati chiamati alla gestione totale di un albergo. Un'iniziativa che ha riscosso ampio consenso e che contiamo di riproporre. Si è trattato di una attività nell'ambito della alternanza scuola lavoro, diversamente non avremmo potuto farla. Quindi ricollegandomi alla sua domanda, voglio che i ragazzi possano tornare a fare viaggi di istruzione. Mi impegnerò affinché questo sia l'anno della ripartenza anche in questo campo, dando agli studenti la possibilità di tornare a visitare l'Italia e l'Europa". 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium