/ Economia

Economia | 17 settembre 2022, 07:00

Carloforte: una piccola parte della Liguria in Sardegna

Non tutti lo sanno ma esiste una piccola Liguria anche nel sud della Sardegna: Carloforte è un piccolo comune di poco più di 6000 abitanti, situato in provincia di Carbonia-Iglesias, precisamente sull’isola di San Pietro.

Carloforte: una piccola parte della Liguria in Sardegna

Non tutti lo sanno ma esiste una piccola Liguria anche nel sud della Sardegna: Carloforte è un piccolo comune di poco più di 6000 abitanti, situato in provincia di Carbonia-Iglesias, precisamente sull’isola di San Pietro. È comunemente considerato come un piccolo pezzetto della Liguria, e infatti è un comune onorario della città di Genova, dal 2004. Qui, infatti, è molto probabile sentire la popolazione del luogo parlare in dialetto ligure, o meglio una sua variante, il tabarchino.

Perché a Carloforte si parla ligure

Come già detto, nel paesino di Carloforte l’idioma prevalente è il dialetto ligure, ma come mai questa “bizzarra” tradizione?  Nel 1540, i pescatori e i commercianti di Pegli, nella zona di Genova, decisero di abbandonare la loro città per raggiungere Tabarca, in Tunisia, al fine di raccogliere i coralli. Dopo due secoli, l’esaurimento dei coralli e le pressioni degli Arabi costrinsero i genovesi a lasciare la Tunisia. I “tabarchini”, così rinominati, trovarono quindi rifugio in Sardegna, e fondarono proprio Carloforte, nel 1741, assieme a Calasetta nell’isola di Sant’Antioco. Ad oggi, la popolazione mantiene ancora le antiche tradizioni Genovesi.

Come raggiungere la Sardegna dalla Liguria

La Sardegna e la Liguria sono geograficamente abbastanza distanti, tuttavia, oggigiorno è facile raggiungere l’isola anche dalla Liguria. È possibile farlo con svariati mezzi di trasporto, tra cui il principale è il traghetto. Infatti, dal porto di Genova, specie durante il periodo estivo, è possibile salpare in direzione Sardegna con grande comodità, soprattutto se si possiede già una prenotazione online. Tutto quello che occorre fare è cercare gli orari dei traghetti Grimaldi Lines per la Sardegna e selezionare la tratta adatta per le proprie esigenze.

La tradizione culinaria

Non sono solo gli abitanti di Carloforte a parlare Ligure, ma anche i loro piatti: le tradizioni culinarie del paesino sardo, infatti, riprendono quelle genovesi. Come antipasto, è frequente mangiare pezzi di focaccia con la crescenza e di farinata, che i tabarchini chiamano fainè. Il primo piatto tipico della zona è invece il pasticcio alla carlofortina, della pasta fresca con tonno, pomodoro e il classico pesto alla ligure. In genere, per la preparazione del piatto, si usano le trofie. I secondi piatti, invece, sono a base di pregiato tonno rosso.

Cosa vedere a Carloforte

Nonostante sia una piccola località dell’isola, Carloforte ha tanto da offrire ai turisti. Una delle mete da visitare assolutamente è il centro storico, il quale rappresenta un gioiellino caratterizzato da gradinate e stradine tortuose, un vero e proprio labirinto che affaccia sul mare cristallino che lambisce l’isola. Un’altra tappa da fare assolutamente è Cala Fico, un’insenatura capace di conquistare anche i turisti più navigati, un fiordo calcareo che si affaccia su una spiaggia ricca di ciottoli e circondata da una rapida scogliera.

Se si è amanti del mare e delle spiagge incontaminate, non si può poi non visitare la Caletta. Quest’ultima viene comunemente considerata come una delle spiagge più ampie e spettacolari dell’intera isola.

La sabbia bianca, l’acqua cristallina e l’arcobaleno di colori che la circonda, la rende un’ottima spiaggia anche per tutti coloro che vogliono andare al mare con l’intera famiglia.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium