/ Eventi

Eventi | 24 settembre 2022, 15:09

Villaregia Air Show: 2 ottobre non solo Frecce Tricolori su Riva Ligure e Santo Stefano al Mare - Tutti i dettagli della manifestazione

Spettacolo al via alle 14.30 che potrà essere ammirato sul lungomare di 4 km tra Riva Ligure e Santo Stefano al Mare. Tutti i dettagli del Villaregia Air Show del 2 ottobre.

Villaregia Air Show: 2 ottobre non solo Frecce Tricolori su Riva Ligure e Santo Stefano al Mare - Tutti i dettagli della manifestazione

Il Villaregia Air Show, si presenta nel segno dell'unione dei comuni di Riva Ligure e Santo Stefano al Mare. Mancano pochi giorni al giorno della manifestazione, in programma domenica 2 ottobre, dalle 14 alle 17.

La presentazione è avvenuta stamani alla presenza di tre delegazioni: per Riva Ligure, il sindaco Giorgio Giuffra, la presidente del consiglio comunale Martina Garibaldi e l'assessore Francesco Benza; per Santo Stefano al Mare, il sindaco Marcello Pallini, l'assessore Maria Teresa Garibaldi e il consigliere comunale Remo Ferretti; per l'AeroClub Savona Riviera Ligure il presidente Alessandro Betti e il Generale Cesare Patrono

AIR SHOW - L'air show aprirà l'evento con le prime acrobazie aeree a partire dalle 14.30. Nello specchio acqueo tra i due comuni si esibiranno: l'elicottero di salvataggio del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare; uno Stearman con Emiliano Del Buono e Danielle Huges; il CAP-21DS 'The Silver Chicken' con Luca Salvatori; il Sukoi 31 di Guido Racioppoli; un biplano Tiger Month; un Messerschmitt BF109; un HH139, elicottero di soccorso della Guardia Costiera.

FRECCE TRICOLORI - La Pattuglia Acrobatica Nazionale, le Frecce Tricolori, entreranno in scena alle 16.30, arrivando alle spalle del pubblico per poi muoversi sopra il mare, davanti ai due comuni. Nove gli aerei MB339A, velivoli acrobatici da addestramento che mostreranno manovre mozzafiato in perfetto sincrono. Lo show si chiuderà alle 17 con un tricolore che si allungherà su Riva Ligure e Santo Stefano al Mare.

L'ORGANIZZAZIONE - L'evento si svolgerà in totale sicurezza. Sarà l'AeroClub a dare l'ok per il via alla manifestazione. L'unico impedimento potrebbe essere dettato dalle condizioni meteo a terra o in mare, in particolare la presenza di pioggia o un moto ondoso eccessivo che potrebbe rendere difficoltosi ad esempio eventuali soccorsi. Per lo svolgimento del Villaregia Air Show, verrà interdetto lo spazio aereo sopra i due comuni e lo spazio in mare davanti ai 4 km di lungomare da dove si potrà ammirare lo spettacolo che sarà accompagnato dal commento di ben 4 speaker con altoparlanti distribuiti su tutto il percorso

Gli ultimi aspetti organizzativi saranno definiti nell'ambito del comitato per la sicurezza con Prefettura e forze dell'ordine in programma martedì. Nel corso della riunione saranno definite ulteriori questioni legate all'accoglienza e alla sicurezza, oltre al piano di evacuazione in caso d'emergenza. Appare chiaro fin da ora che per il 2 ottobre la viabilità subirà notevoli modifiche. Saranno interdette le principali vie d'accesso al lungomare e potrebbero essere eliminati anche i posteggi.

Per questo i due sindaci, in attesa di comunicare le esatte modalità di accesso per il giorno della manifestazione (e l'eventuale presenza di bus navetta) hanno lanciato un appello agli spettatori, muoversi principalmente a piedi sfruttando la pista ciclabile. Del resto, in ogni tappa delle Frecce Tricolori, si registrano migliaia di presenze fin dal mattino. Una manna per le attività ricettive e per i ristoratori della zona. 

COSTI - La manifestazione avrà un costo complessivo di 130mila euro. Il Villaregia Air Show si può svolgere grazie all'investimento economico in primis dei due Comuni, 7.500 euro circa ciascuno (rispetto al primo stanziamento di 28mila euro a paese ndr) e di numerosi altri sponsor privati. A questo si aggiunge il contributo di Regione Liguria in due tranche, per un totale di 50mila euro. Nella spesa complessiva rientrano anche cifre come il vitto e l'alloggio per il personale dell'Aeronautica Militare e dei piloti che alloggeranno per quattro giorni in zona. Sono invece escluse tutte le altre voci, come ad esempio il carburante delle Frecce Tricolori che sono completamente a carico dello Stato e non degli enti organizzatori dello spettacolo.

LE DICHIARAZIONI - “Credo che l’interesse del territorio debba sempre prevalere su quello del campanile. E’ un piacere poter collaborare con l’amministrazione comunale di Santo Stefano al Mare nell’organizzare il Villaregia Air Show del 2 ottobre prossimo – afferma il Sindaco del Comune di Riva Ligure Giorgio GiuffraScorgendo la lista dei Comuni che quest’anno hanno ospitato le Frecce Tricolori ho notato che le nostre due piccole ma ambiziose realtà sono le uniche ad ospitare un evento di tale portata pur rinunciando volontariamente all’applicazione della Tassa di Soggiorno. Questo significa che sia il sottoscritto sia il sindaco Pallini ritengono il turismo un settore strategico nella crescita e nel benessere dell’economia locale. Oltre ai ringraziamenti di rito – conclude Giuffra – a chi ci è stato più vicino nel mettere in pedi una manifestazione di tale portata, e nello specifico, mi riferisco all’Aeroclub di Savona, ai due assessori al Turismo Francesco Benza, Maria Teresa Garibaldi, al presidente del Consiglio Comunale di Riva Ligure Martina Garibaldi e al Consigliere comunale di Santo Stefano al Mare con delega alla Protezione Civile, Remo Ferretti, ritengo doveroso esprimere la mia gratitudine nei confronti degli sponsor istituzionali e privati che ci hanno sostenuti, di tutti i volontari coinvolti nell’evento e Cofancy che ha coordinato la campagna di comunicazione, dando il massimo risalto alle nostre due località e a tutti coloro che ci hanno affiancato in questa difficile ma entusiasmante esperienza”.

“Due paesi, due borghi incastonati in una provincia bella per la sua natura marinara e montana, due comunità che si uniscono orgogliosamente per organizzare lo spettacolo delle Frecce tricolori: è un significato che va al di là dell'evento ed esprime un messaggio di unità, crescita e resilienza. Insieme si vince, insieme si cresce, insieme ci si aiuta – afferma il sindaco di Santo Stefano al Mare, Marcello Pallini - Un ringraziamento va a Giorgio Giuffra per la sua capacità, dedizione e amore per il territorio. Le nostre differenze sono diventate un valore in grado di rappresentare la bellezza, l’umanità e la voglia di crescere di tutti i cittadini di Santo Stefano al Mare e Riva Ligure perché il campanilismo è gioco, ma l'intelligenza della nostra gente è forza”.

“L’Aeroclub di Savona e della Riviera Ligure è al fianco dei Comuni di Santo Stefano al Mare e Riva Ligure per organizzare un evento unico nel suo genere – afferma il Presidente dell’Aeroclub di Savona e della Riviera Ligure, Alessandro BettiQuesta manifestazione è un’occasione per valorizzare ed incentivare il volo in tutti i suoi aspetti di tipo ludico e professionale. A questo scopo l’Aeroclub di Savona e della Riviera Ligure è pronta ad accogliere tutti coloro che vorranno fare un volo di ambientamento e propedeutico al pilotaggio dei nostri velivoli”.

“È stato un piacere aver avuto la possibilità di promuovere il “Villaregia Air Show”, un evento che dà lustro al nostro ponente ligure, esalta l'importanza della nostra eccellenza aeronautica e la capacità virtuosa di due comuni, Riva Ligure e Santo Stefano al Mare, di condividere gli stessi obbiettivi per la crescita del nostro territorio” afferma Donato Di Ponziano per Cofancy. 

"Questo evento è la ciliegina sulla torta di una stagione straordinaria, della ripartenza, con 62 serate consecutive a luglio e agosto. - ha aggiunto Francesco Benza - Una stagione che ci porta al 22 settembre con la consegna della cittadinanza onoraria alla Polizia di Stato e va a culminare al 2 ottobre con il Villaregia Air Show. L'augurio è che Riva Ligure e Santo Stefano al mare vengano invasi. Noi abbiamo fatto un lavoro certosino per far si che questo avvenga in sicurezza e nel migliore dei modi".

"Sono stati mesi di duro lavoro, per far tornare le Frecce dopo 15 anni. Sono uno spettacolo straordinario che racchiude all'interno, valori, tecnologia e gioco di squadra che richiama alla collaborazione tra i nostri due comuni" - ha ricordato Martina Garibaldi

"Unire i due comuni in una impresa di questo livello è positivo. Un comune da solo avrebbe penato. Siamo riusciti ad organizzarci nel modo migliore. - ha sottolineato Maria Teresa Garibaldi - Abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Spero che questa iniziativa porti a uno sviluppo futuro per il lavoro dei due comuni e non rimanga fine a se stessa. Le Frecce Tricolori offrono uno spettacolo coreografico che è anche molto sentito da parte del pubblico. Speriamo che i nostri ospiti rimangano soddisfatti"

"E' stato un anno intenso dal momento in cui si è deciso di partire con l'evento. Siamo stati contentissimi di aver ricevuto a febbraio la possibilità di ospitare le Frecce e piano piano abbiamo ricamato silenziosamente i dettagli in vista del 2 ottobre. - ha concluso Remo Ferretti - Attendiamo molti spettatori e vogliamo offrire loro i nostri paesi, attraverso le Frecce che ci uniscono non solo per il tricolore. Daremo un assaggio dei nostri comuni al mondo e a chi ci guarderà".

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium