/ Politica

Politica | 28 settembre 2022, 19:50

Imperia, Museo Navale incompleto al centro del ‘question time’ in consiglio comunale. L’assessore Roggero: “Nessun ritardo, merito nostro i finanziamenti”

A presentare le interpellanze i consiglieri di opposizione Edoardo Verda (Imperia al centro) Alessandro Savioli e Luca Lanteri (Cambiamo). Si è parlato anche del progetto della gara del nuovo porto

Imperia, Museo Navale incompleto al centro del ‘question time’ in consiglio comunale. L’assessore Roggero: “Nessun ritardo, merito nostro i finanziamenti”

Museo Navale e progetto del Porto turistico al centro dello spazio question time preliminare alla seduta odierna del consiglio comunale. A interrogare sui ritardi dell’allestimento della struttura museale  sono stati in due distinte interpellanze, i consiglieri Alessandro Savioli e Luca Lanteri (Cambiamo) ed Edoardo Verda  (Imperia al Centro). 

Considerato -ha chiesto Verda -  che le Sezioni  ‘Pesca’, ‘Portualistica’,’Arte della Marineria’, Cantieristica’) rivestono una importanza centrale nella storia e nelle tradizioni cittadine  Sono tuttora disponibili quattro sale vuote, perfettamente integrate nel percorso museale e strutturalmente pronte all'esposizione Si chiede, se e quando l’amministrazione intenda allestire l’esposizione delle suddette sezioni museali".

In realtà -ha risposto l’assessore alla Cultura Marcella Roggero – stiamo superando il concetto di ‘Sezione’ per quello di ‘Narrazione’, già a partire dalla consulenza del professor Pinna che risale al 2005. Abbiamo usato materiali scelti dal Comitato Scientifico nel 2006, della quale faceva parte anche il comandante Flavio Serafini. Spazi vuoti non ne ho visti, la zona dell’ex Salso adiacente che potrà essere utilizzato anche dal Museo Navale”. “Risposta pretestuosa”, è stata la replica del consigliere Verda.

A dispetto della cerimonia di apertura ed a seguito di nostro sopralluogo -ha illustrato la pratica Savioli - oltreché delle numerose lettere/mail di protesta inviate all'Amministrazione, il Museo non si presenta oggi assolutamente completo e con allestimenti fuori contesto nel percorso museologico e museografico. È dovere dell'Amministrazione conservare, valorizzare i reperti nella loro giusta collocazione avvalendosi soprattutto del parere prettamente competente degli esperti in materia. Che non tutte le aree sono oggi utilizzate e che molte pareti appaiono spoglie e private di quadrerie. Considerato che con l'Associazione Amici del Museo era già in fase di sottoscrizione da parte della Giunta la Convenzione ‘Attuativa ed Integrativa’ (rispetto all'originale del 2008) e della quale, nonostante l'urgenza e l’importanza di definizione ancora oggi non sono chiariti né definiti i rapporti tra l'Associazione e l'Amministrazione, se e in quali tempi è prevista la stesura definitiva del testo di detta Convenzione al fine di garantirne una corretta impostazione e quindi la successiva sottoscrizione con l'Associazione Amici del Museo che da sempre collabora con competenza e professionalità indiscussa al fine  di una corretta conservazione dei reperti e per così completare definitivamente gli allestimenti del Museo Navale. Attualmente nel percorso del Museo Navale di Imperia non sono esposte varie Sezioni, i cui reperti, giacciono in Deposito”.

La risposta dell’amministrazione è stata affidata anche in questo caso alla Roggero. “Abbiamo ottemperato a tutti gli articoli della convenzione, ci siamo attenuti agli atti, alle delibere. La storia parte dal 2005, quando è stato costituito il Comitato Scientifico. Erano stati scelti i reperti che avevano la dignità di entrare nel Museo Navale, non tutti. Questa amministrazione non ha il merito di aver scelto i manufatti, solo quello di aver trovato i finanziamenti. Le lettere sono 20 richieste, molte delle quali non hanno riferimenti nei cataloghi”.   

"Sul progetto del completamento del Porto turistico essendo pervenuta una sola  offerta, nonostante l’importante oggetto della progettazione e della relativa cifra -ha chiesto  Luca Lanteri -   il bando di concorso è stato pubbliccizato?". “La gara -ha risposto il sindaco Claudio Scajolaè stata indetta e pubblicizzata alla Goimperia sul suo sito, Gazzetta ufficiale, piattaforma della P.A. e sito Anac, secondo le disposizioni di legge. Ci sono state diverse richieste di delucidazioni cui non sono seguire offerte”.

Rimango deluso e perplesso che sia arrivata una sola offerta” ha controbattuto Lanteri

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium