/ Attualità

Attualità | 28 novembre 2022, 07:14

Reddito di cittadinanza in calo nell'Imperiese: la nostra provincia segue solo Genova con 3.822 percettori

I dati, così come rilevato dall'Inps, si riferiscono al mese di ottobre e sono in diminuzione in tutte le province del Nord Ovest ad eccezione di Torino. In Liguria erogata la somma più alta: 10.292 milioni di euro

Reddito di cittadinanza in calo nell'Imperiese: la nostra provincia segue solo Genova con 3.822 percettori

Cala in tutto il Nord Ovest  l numero dei nuclei familiari percettori di reddito e pensione di cittadinanza. Analizzando il mese di ottobre infatti, i percettori sono stati 20.925 in Liguria (rispettivamente 21.145 a settembre e e 21.756 ad agosto), 57.951 in Piemonte (58.176 e 59.94) e 826 in Valle d'Aosta (822 e 856).

Di conseguenza si sono ridotte a 144.025 le persone del Nord Ovest beneficiarie di questa misura assistenziale, mentre erano poco più di 145.000 alla fine di settembre e oltre 150.000 ad agosto. In particolare, le persone coinvolte sono calate a 106.302 in Piemonte (106.957 al 30 settembre e 111.156 alla fine di agosto) a 36.322 in Liguria (rispettivamente 36.843 e 38.255 alla fine dei due mesi precedenti) mentre sono risultate 1.401 in Valle d'Aosta, a fronte delle 1.379 di fine settembre e le 467 di fine agosto). In quest'ultima regione, l'importo medio mensile ricevuto dal nucleo familiare è stato di 404,23 euro (415,19 euro il mese prima), il più basso del Nord Ovest, dato che è stato di 516,95 euro in Piemonte (515,59) e 491,86 in Liguria (489,50).

Nella nostra regione quindi i nuclei familiari percettori di reddito o pensione di cittadinanza hanno ricevuto complessivamente 10.292 milioni, in Piemonte poco meno di 30 milioni di euro e 333.894 euro in Valle d'Aosta. Totale della spesa mensile Inps per il Nord Ovest: circa 45 milioni.

Guardando ai dati provinciale ad ottobre nell'Imperiese i percettori sono stati 3.822 (3.814 a settembre). La nostra provincia, su scala regionale, segue solo Genova dove sono stati 11.499 (11.670), e precede Savona con 3.439 (3.496) e La Spezia 2.166 (2.165). Guardando il resto del Nord Ovest troviamo Alessandria 6.227 (6.246 a settembre), Asti 2.773 (2.715), Biella 2.082 (2.070), Cuneo 4.180 (4.252), Novara 3.847 (3.903), Torino 35.356 (35.354), Verbania 1.184 (1.248) e Vercelli 2.342 (2.388). Come dimostrano i confronti, il numero dei nuclei familiari percettori è diminuito in tutte le province del Nord Ovest, con l'eccezione di Torino, rimasto allo stesso livello.

L'Inps ha poi rivelato che nei primi 10 mesi di quest'anno, sono stati 92.874 i nuclei familiari che hanno fatto domanda di reddito-pensione di cittadinanza nel Nord Ovest, di cui 67.626 in Piemonte, 24.229 in Liguria e 1.019 in Valle d'Aosta. L'Inps ha anche comunicato che a ottobre i nuclei percettori della misura in tutta l'Italia sono stati 1.162.164, che hanno ricevuto complessivamente poco meno di 641 milioni di euro ( da aprile 2019 a ottobre 2022 sono stati erogati circa 26,5 miliardi di euro per il reddito e la pensione di cittadinanza. Nel primo anno di introduzione della misura contro la povertà sono stati erogati 3,9 miliardi mentre nel 2020 la spesa ha superato i 7,14 miliardi. E nel 2021, anche a causa delle difficoltà economiche legate alla pandemia, la spesa ha superato gli 8,8 miliardi. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium