/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2022, 07:11

Assonautica Imperia, finisce l'era Meini: "Al mio successore lascio l'edizione più bella delle Vele d'Epoca e un consiglio"

L'intervista a Enrico Meini, il presidente uscente di Assonautica Imperia che ieri ha annunciato di non voler proseguire e di lasciare il testimone.

Enrico Meini

Enrico Meini

"Al presidente che verrà lascio l'edizione più bella quella del centenario delle Vele d'Epoca ma anche un consiglio, Assonautica merita di più"

E' questo il messaggio di Enrico Meini che chiude i suoi 5 anni di mandato e lascia la carica di presidente di Assonautica Imperia, assunta nel dicembre 2017. Ieri, nel corso dell'assemblea soci, l'approvazione del bilancio di previsione, con una situazione economico finanziaria sul 2023 in positivo. Poi, l'annuncio che ha scosso gli animi tra la cinquantina di soci dell'ente. 


"Sono solo arrivato a fine mandato e per motivi lavorativi e familiari, legati a una nuova attività che sto aprendo con mia figlia, sarò fortemente impegnato nella stagione estiva quando si concentra l'attività preparatoria per le Vele d'Epoca. - ha spiegato Meini, raggiunto al telefono - È giusto che questo incarico adesso venga ricoperto da una persona di Imperia e che lavori nel settore della nautica". 

Qual è il bilancio al termine di questo mandato? "Positivo. Non è stato facile ma questo incarico mi ha insegnato tanto. Io sono un artigiano, 5 anni di mandato li ho fatti e posso dire che è stata prima di tutto una bella esperienza che mi ha permesso di crescere come persona e professionalmente. - risponde - Dopo una consultazione anche con la famiglia credo che sia il momento di passare il testimone. Ci tengo a ringraziare per il supporto e la collaborazione, il sindaco di Imperia, Regione Liguria e Ministero del Turismo, Camera di Commercio che hanno creduto in me, nella nostra organizzazione e nelle 'nostre' Vele d'Epoca. Quest'anno penso di aver dato alla città una delle edizioni migliori. Posso dire di avere un unico dispiacere: l'anno di stop per il Covid, purtroppo ci ha causato delle criticità".

Il successore di Meini al momento non c'è. Nessuno ha avanzato candidature ed è ancora presto per avere l'espressione della terna indicata da Camera di Commercio. Non è da escludere che qualcuno possa chiedere al presidente uscente di riconsiderare la sua decisione. 

C'è un consiglio che si sente di dare al nuovo presidente che verrà? "Credo che sia importante  prendere coscienza del potenziale di Assonautica. Le Vele d'Epoca sono il nostro evento di punta, penso però che ci sia ampio margine di crescita diversificando l'impegno. Intanto credo che per l'edizione del centenario un obiettivo importante sia sicuramente l'opportunità di attirare almeno un main sponsor, legato al mondo della nautica. L'edizione del centenario merita un ritorno di questo tipo, come quando ad esempio c'era Panerai. Detto questo, si può fare di più: Assonautica può organizzare anche altre manifestazioni di spicco nel suo settore. Questo credo sia un importante obiettivo di crescita a cui ambire e alla nostra portata. Spero che chi verrà sia all'altezza della situazione e offra un livello ancora più alto rispetto all'impegno massimo che ho profuso in questi anni da presidente" - conclude Enrico Meini. 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium