/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2022, 16:10

Filomena Lamberti incontra gli studenti imperiesi: "La violenza è un fatto culturale" (Foto e Video)

In mattinata ha raccontato la sua storia agli studenti dell’istituto Marco Polo a Ventimiglia: "Se cambiamo la cultura penso che si può sperare in una società più amorevole e meno violenta"

Filomena Lamberti incontra gli studenti imperiesi: "La violenza è un fatto culturale" (Foto e Video)

E’ iniziato il tour di Filomena Lamberti nelle scuole della provincia di Imperia. In mattinata ha infatti incontrato gli studenti delle scuole superiori dell’istituto Marco Polo a Ventimiglia.

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, il gruppo P.E.N.E.L.O.P.E. ha infatti proposto una serie di incontri con Filomena Lamberti, una donna orrendamente sfigurata con l'acido dal marito. "Bisogna cambiare questa cultura, la violenza è un fatto culturale" - dichiara Filomena Lamberti - "Spero molto nei giovani, che saranno il nostro futuro ma anche le coppie e i genitori del futuro. Se cambiamo la cultura penso che si può sperare in una società più amorevole e meno violenta".

Filomena, protagonista di un'atroce vicenda di violenza e di ingiustizia ma anche di eroico riscatto e speranza, è tornata perciò nell'Imperiese per concludere un percorso iniziato due anni fa e bruscamente interrotto a causa del lockdown. E’ stata accompagnata dall'avvocato Adele De Notaris e da Vilma Tabano, presidente dell'Associazione SpazioDonna di Salerno, che aiuta Filomena ad affrontare la sua difficile quotidianità e insieme a lei ha realizzato il libro corale "Un'altra Vita". All'incontro di questa mattina erano presenti anche Pia Orsini di Aifo e Daniela Lorenzi del gruppo Penelope. "Bisogna superare le paure e denunciare perché solo così uno si può salvare" - sottolinea Filomena Lamberti.

Il 28 maggio del 2012 la vita di Filomena Lamberti è cambiata per sempre. Quel giorno fu sfigurata con l’acido dal marito, dopo che decise di lasciarlo. Un terribile prezzo che ha dovuto pagare per aver detto addio all’uomo con cui non era mai stata felice: ha subito tantissimi interventi chirurgici che solo in parte le hanno restituito il suo aspetto, mentre l’ex marito Vittorio Giordano, dopo avere patteggiato, ha scontato una pensa di 18 mesi per lesioni personali. "Sono riuscita ad andare avanti perché ho riacquistato la mia libertà e sinceramente me la tengo stretta" - svela Lamberti - "E' la forza che mi fa andare aventi. Mi ritengo una donna fortunata perché non faccio parte del lungo elenco di donne ammazzate".

Domani proseguirà il tour nell'Imperiese di Filomena, che incontrerà, al mattino, nell'Aula Magna dell'Università di Imperia gli studenti del Polo Tecnologico Imperiese. L’incontro sarà condotto da Roberta Rota, presidente del Centro Antiviolenza ISV. Alle 20.30, invece, verrà organizzato un evento con la cittadinanza nella Biblioteca Civica di Imperia, che verrà condotto da Laura Amoretti, consigliera di Parità Regione Liguria. Il programma di questa giornata è inserito nella settimana “I’m Salute 2022” organizzata da ASL 1 e Comune di Imperia. Sabato, invece, dalle 17 alle 19, si terrà un evento con la cittadinanza della zona intemelia nella sala di Sant’Agostino a Ventimiglia. 

Le iniziative sono organizzate con il contributo di Coop Liguria e di Scuola di Pace Aps di Ventimiglia, Spes, CSV Polis, ASL1 Imperiese, Soroptimist International Club Imperia, A.I.FO Imperia, ApertaMente Imperia odv, Non una di meno Ponente Ligure e centro provinciale antiviolenza ISV.

Elisa Colli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium