Politica - 01 dicembre 2022, 15:25

Imperia: 'Forum Sindaci 2023', il Presidente Anci Vinai ha affrontato il tema della governance delle Province

Vinai ha poi posto l'accento sulle criticità che stanno vivendo i Sindaci: il caro energia e il conseguente caro bollette, la banda ultra larga e il Pnrr, che da grande opportunità non deve diventare un grande problema.

Imperia: 'Forum Sindaci 2023', il Presidente Anci Vinai ha affrontato il tema della governance delle Province

Il 'Forum Sindaci 2023' ha fatto tappa oggi a Imperia e il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, insieme agli Assessori della Giunta, hanno incontrato i Sindaci dei Comuni dell'Imperiese, con il Presidente della Provincia di Imperia Claudio Scajola e il Direttore di Anci Liguria Pierluigi Vinai.

Il Direttore Vinai, nel suo intervento introduttivo, ha affrontato il tema della governance delle Province: "E' stato ripreso di recente un percorso di riorganizzazione delle Province, affinché tornino ad essere il punto di riferimento del coordinamento territoriale - ha affermato Vinai - In secondo luogo, è necessario anche un ripensamento urgente del sistema dell'associazionismo intercomunale che, anche e soprattutto grazie alle Province, può intraprendere una nuova stagione".

Vinai ha poi posto l'accento sulle criticità che stanno vivendo i Sindaci: il caro energia e il conseguente caro bollette, la banda ultra larga e il Pnrr, che da grande opportunità non deve diventare un grande problema.

Sul caro bollette, Vinai ha passato in rassegna i fondi che il Governo ha stanziato finora per gli enti locali: "Sono arrivati due stanziamenti di ristoro dello Stato, 250 milioni dal dl Energia n. 17  e 170 milioni dal dl Aiuti n. 50, già erogati e nelle casse comunali: Altri due stanziamenti sono in arrivo dal dl Aiuti bis e dal dl Aiuti ter, di 400 e 200 milioni, questi ultimi però non ancora ripartiti. Anci ha chiesto e ottenuto che siano inserite nella nuova legge di bilancio 2023, nell'art. 8, ulteriori 400 milioni, di cui 350 ai Comuni e 50 alle Province. La macchina si è messa in moto, ma occorre coordinarsi bene anche con le Prefetture".

Banda ultra larga: "Su 66 Comuni dell'Imperiese soltanto 6, Aquila d'Arroscia, Aurigo, Bajardo, Cosio, Mendatica e Montegrosso, hanno ottenuto il collaudo; 27 hanno il cantiere aperto da mesi; 49 sono ancora a livello di progetto definitivo, approvato ma non attuato. Non possiamo tollerare questa situazione riguardo un'operazione iniziata nel 2015. Siamo nella cabina di regia bul con Regione, dove stiamo portando in evidenza, verso Open Fiber e Infratel, lo stato di malessere che il territorio esprime".

Per quanto riguarda il Pnrr: "In Provincia di Imperia 56 Comuni su 66 hanno beneficiato di fondi Pnrr - ha detto Vinai - di questi, 10 hanno ricevuto fondi extra digitale, prevalentemente su scuola, Pinqua, rigenerazione urbana, sociale missione 5, efficienza energetica, bando borghi linea b e bando sport, per un totale di 93 milioni 677 mila euro; i restanti 46 Comuni hanno ricevuto in prevalenza fondi per il digitale. Detto ciò, non possiamo rischiare di non partire con i cantieri a causa delle difficoltà di trovare personale esperto, di avere le stazioni appaltanti, e di trovare imprese disponibili. Il Pnrr non sarà una passeggiata, insieme ci dobbiamo impegnare per superare le criticità e cogliere le opportunità".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU