/ Attualità

Attualità | 08 dicembre 2022, 11:05

Regione: successo per 'Dote sport', stanziati ulteriori 681mila euro per soddisfare tutte le domande

Lo rendono noto gli assessori regionali allo Sport Simona Ferro e alla Formazione Marco Scajola.

Regione: successo per 'Dote sport', stanziati ulteriori 681mila euro per soddisfare tutte le domande

Saranno soddisfatte tutte le 5.502 domande presentate nell'ambito della terza edizione del bando 'Dote Sport', attivato a ottobre con una disponibilità di 418.600 euro e rifinanziato grazie ad un ulteriore stanziamento dal Fondo Sociale Europeo per 681.800 euro per garantire la liquidazione di tutte le richieste per complessivi 1.481.800 euro entro il mese di gennaio.

Lo rendono noto gli assessori regionali allo Sport Simona Ferro e alla Formazione Marco Scajola. Alla fine del 2021 la giunta aveva deliberato un’importante modifica alla Legge Quadro sullo sport inserendo, tra le altre novità, un contributo finalizzato allo svolgimento dell’attività sportiva dei minori in favore delle famiglie con figli dai 5 ai 17 anni residenti in Liguria. Questo contributo è una vera e propria ‘Dote Sport’ che Regione Liguria ha voluto istituire, considerato che le famiglie in difficoltà economica, come prima voce di spesa, operano tagli proprio sulle iscrizioni e abbonamenti per praticare sport e ciò rappresenta l’ennesima barriera all’ascensore sociale.

“Un bilancio molto soddisfacente per il primo anniversario dell’istituzione del bando ‘Dote Sport’ - afferma l'assessore Ferro - che ha già permesso ad oltre duemila ragazzi di continuare a fare sport a prescindere dalle condizioni economiche con l’ultima edizione che si è chiusa a metà novembre andremo a soddisfare tutte le 5.502 domande presentate senza lasciare fuori nessuno grazie ad un incremento dei fondi a valere sul FSE. La ‘Dote Sport’ rappresenta la principale novità e innovazione che ho voluto inserire all’interno della legge regionale di riforma sullo sport proprio per consentire di andare incontro alle esigenze dei cittadini liguri e dei mutamenti socio economici che ci sono stati in questi ultimi anni – conclude l’Assessore Ferro – complessivamente ammontano a 1.481.800 euro le risorse che Regione Liguria ha investito per aiutare le famiglie a garantire l’attività sportiva dei propri figli”.

Nel 2021 il finanziamento è stato pari a circa 800mila euro di cui l’80% in linea con quanto previsto dall’articolo 28 bis della L.R. 40/09 ed il restante 20% (205mila euro) è stato finanziato attraverso il fondo POS FSE grazie all’assessorato alle politiche sociali. Di questo importo si è scelto di destinare il 10% ad esclusivo favore dei minori con disabilità proprio per il grande valore sociale ed inclusivo che ha lo sport. Nella prima edizione si era voluto garantire l’accesso alle fasce più deboli individuando i beneficiari del contributo tra le famiglie titolari di ISEE non superiore ai 7.000 euro annui.

Nel maggio scorso è stato possibile riaprire i termini del bando, aumentando la soglia Isee necessaria per l’accesso al contributo fino a 20mila euro. Oggi per venire incontro alle necessità delle famiglie, che dopo l’emergenza pandemica si è aggiunta quella energetica, è stato deliberato l’avvio della terza edizione del bando aumentando ulteriormente la soglia Isee necessaria per l’accesso al contributo fino a 25mila euro, così da rendere ancora più efficace la misura adottata con il soddisfacimento di un numero maggiore di famiglie richiedenti.

Ad ottobre grazie ad una disponibilità residua di 418.600 euro si è dato vita ad una terza edizione che ha visto la presentazione di 5502 domande per complessivi 1.100.400 euro: non ci sarà alcuna graduatoria perché tutte le domande di contributo saranno garantite e liquidate a gennaio grazie ad un ulteriore stanziamento di 681.800 euro a valere sul Fondo Sociale Europeo.

“Il bando Dote Sport rappresenta una risposta concreta alle esigenze di tante famiglie. Nel 2021 è stato fatto un ottimo lavoro da parte della Giunta Regionale per approvare un finanziamento che andasse incontro alle esigenze di molte persone e permettesse a tanti giovani di frequentare gratuitamente ore di sport – dichiara l’Assessore alla Formazione Marco Scajola - Purtroppo alcuni giovani non erano stati accontentati, in quanto le risorse a disposizione non avevano consentito di accogliere tutte le richieste pervenute, quindi ci siamo attivati immediatamente e, dopo settimane di lavoro, siamo riusciti a recuperare risorse aggiuntive per un ammontare di euro 618.800,00, che permetteranno a tutti coloro i quali avevano fatto domanda di avere una risposta. Sono molto soddisfatto perché Dote sport è un programma che ha avuto un riscontro positivo e vogliamo continuare ad attuarlo, per andare incontro alle esigenze delle tante famiglie che ne fanno richiesta di cogliere questa opportunità".

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium