Politica
giovedì 05 luglio 2018, 14:15

Imperia: Claudio Scajola ufficializza la sua giunta. Dieci gli assessori. Cambi anche tra i dirigenti. Ecco il nuovo Consiglio Comunale (foto e video)

Ilvo Calzia tornerà a dirigere l'urbanistica. Alessandro Croce andrà all'ambiente. In arrivo anche un dirigente che dovrà occuparsi di reperire fondi comunitari, statali o locali per progetti sulla città

Imperia: Claudio Scajola ufficializza la sua giunta. Dieci gli assessori. Cambi anche tra i dirigenti. Ecco il nuovo Consiglio Comunale (foto e video)

Sono dieci gli assessori comunali che affiancheranno il neo Sindaco di Imperia Claudio Scajola per i prossimi cinque anni. L’ex Ministro ne ha dato comunicazione questa mattina dopo che nella serata di ieri erano trapelate diverse indiscrezioni sui componenti della giunta, di fatto confermate alla lettura delle deleghe da parte di Scajola alla stampa.

Giovedì prossimo, 12 luglio a mezzogiorno, i dieci assessori saranno presentati ufficialmente in una conferenza stampa aperta alla cittadinanza che si terrà in sala consiliare. Quattro giorni dopo, il 16 luglio alle 18, si terrà il primo consiglio comunale durante il quale si terranno il giuramento del Sindaco, la convalida degli eletti in consiglio e la surroga di coloro che sono entrati in giunta, e che lasceranno dunque il posto ad altri neo consiglieri.


LA GIUNTA

Giuseppe Fossati: vice sindaco con deleghe a urbanistica, edilizia pubblica e privata; Ester D’Agostino: assessore con delega ai lavori pubblici; Antonio Gagliano: assessore con deleghe a viabilità, sicurezza, polizia municipale, cimiteri e frazioni; Laura Gandolfo: assessore con deleghe a arredo urbano, verde, spiagge e osservatorio meteorologico; Ivan Gianesini: assessore con deleghe a ambiente e protezione civile; Fabrizia ‘Bissi’ Giribaldi: assessore con deleghe a amministrazione finanziaria, patrimonio comunale e società partecipate; Gianmarco Oneglio: assessore con deleghe a commercio, turismo, industria, artigianato, agricoltura e pesca; Marcella Roggero: assessore con deleghe a cultura, università, pari opportunità e musei; Simone Vassallo: assessore con deleghhe a manifestazioni, sport, grandi eventi e politiche giovanili; Luca Volpe: assessore con deleghe a servizi e politiche sociali, attività e servizi educativi e immigrazione.

Il decreto di nomina è stato consegnato dai messi notificatori nel corso della conferenza stampa di questa mattina.

All’appello mancano alcune deleghe, tra cui il porto turistico, il personale e i servizi demografici, che Claudio Scajola ha preferito tenere per sé. “E’ una giunta fatta in assoluta libertà, senza il bisogno di mediare con i partiti. Il criterio utilizzato è stato quello del consenso, della competenza e dell’attitudine”, ha commentato Scajola, che si è soffermato sul ruolo di Giuseppe Fossati, un avvocato che dovrà occuparsi di urbanistica. “In quel settore dovremo affrontare dei problemi, tra questi quello di realizzare il Puc. Per questo saranno individuati professionisti di grande valore. Il Puc vigente è scaduto quindici anni fa, ma è stato adottato venticinque anni fa. Da allora Imperia è cambiata, per esempio non c’era il porto di Porto Maurizio, che era solo commerciale. In questo settore ho voluto un professionista staccato dal mestiere delle licenze edilizie.

Il Sindaco ha annunciato che a breve saranno online sul sito del Comune tutti i curricula dei dieci assessori.

Scajola ha comunicato anche i cambiamenti per quanto riguarda la macchina comunale. “Il primo sarà ufficiale dal 16 luglio, ovvero lo spostamento nel settore urbanistica ed edilizia privata che sarà assegnato all’architetto Ilvo Calzia”. L’attuale titolare del settore, Alessandro Croce, assunto dal Sindaco precedente Carlo Capacci, andrà a occuparsi di ambiente. Calzia, ricordiamo, era già stato dirigente all’urbanistica, prima della sospensione dal servizio per l’accusa di abuso d’ufficio contestata nell’ambito della querelle sul porto turistico. L’architetto era stato assolto con formula piena, ma Capacci ne aveva disposto il reintegro in altri settori, tra cui l’ambiente, che ora sarà in capo a Croce.

Possibili cambiamenti riguarderanno anche altre figure, a partire dal segretario comunale, Rosa Puglia, scelta da Capacci, che potrebbe essere in partenza. “Ho trovato delle professionalità e voglia di collaborazione. Voglio dedicare del tempo per rodare la macchina comunale. Ho individuato tra lo staff una persona con compiti di segreteria, ho emanato un avviso interno ai dipendenti per due unità che valuterò di mettere nella mia segreteria, oltre che un avviso per la ricerca di un nuovo addetto stampa”, ha spiegato ancora Scajola che prima di chiudere ha annunciato lo scouting alla ricerca di un altro dirigente che avrà il compito di ricercare le risorse economiche europee, statali e locali, per progetti sulla città. “Su questo sono a buon punto”.

Scajola ha comunicato di aver svolto incontri con i dirigenti per il riordino di piazza Dante, per “tappare i buchi nelle strade”, e per le procedure relative alla nascente pista ciclabile.

Tra i piccoli cambiamenti, il neo Sindaco si è soffermato sulla riparazione dell’orologio in sala pre consiliare, oltre che a quella dell’orologio all’ingresso e del portone. Rivoluzionato anche l’ufficio, dove Scajola ha portato la scrivania che ha utilizzato quando era Sindaco negli anni ’90.

Alla luce dei cambiamenti in giunta, ecco il nuovo consiglio comunale

MAGGIORANZA

Imperia Insieme: Claudio Ghiglione, Pino Camiolo, Innocente Ramoino, Luca Falciola, Sonia Ilacqua, Mario Martucci, Tiziana Maglio, Giovanni Montanaro e Elisa Arcella.

Obiettivo Imperia: Roberta Minasso, Nicoletta Oneglio, Daniele Ciccione, Paolo Ornamento, Stefano Pugi (che dovrebbe rinunciare per continuare a mantenere l’incarico di presidente Isah ndr), Antonello Motosso, Andrea Landolfi e, in caso di rinuncia di Pugi, Martina Bencardino.

Area Aperta: Giuseppe Falbo, Orlando Baldassarre, Vincenzo Garibbo e Laura Marabello.

MINORANZA

centrodestra: Luca Lanteri, Gianfranco Gaggero, Antonello Ranise, Monica Gatti, Alessandro Savioli e Davide La Monica. 

centrosinistra: Guido Abbo, Enrica Chiarini, Fabrizio Risso, Edoardo Verda e Roberto Saluzzo.

Movimento 5 Stelle: Maria Nella Ponte.

Per l’elezione del presidente del Consiglio Comunale, Scajola non ha anticipato nulla, ma è in pole Pino Camiolo.
 

Francesco Li Noce e Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
SU