- 29 luglio 2018, 07:01

Quando nelle scuole sanremesi fu erogata la prima refezione gratuita: la città dei fiori fu la prima in Europa

Una foto al giorno dalla Mostra di Santa Tecla a Sanremo, evento da visitare!

Quando nelle scuole sanremesi fu erogata la prima refezione gratuita: la città dei fiori fu la prima in Europa

La Mostra proposta dal Club Unesco di Sanremo “Sanremo e l’Europa: l’immagine della città tra Otto e Novecento” che si svolge a Santa Tecla ha ieri segnato il record giornaliero di 450 presenze, La manifestazione resterà aperta sino a settembre, e si avvale del Patrocinio del Polo Museale Ligure, del contributo del Comune di Sanremo, del prezioso aiuto degli Sponsor  Banca di Caraglio, COOP Liguria, C.N.A. Imperia, UNOGAS e Impresa Marino Sanremo.

Of school children in Sanremo: con questo titolo, in una corposa inchiesta sulle scuole europee del primo novecento l’autorevole rivista “The Lancet” (Dec. 1st, 1906)  si occupò delle strutture scolastiche di Sanremo: “All'estero Sanremo è principalmente conosciuta come uno dei luoghi salutari più noti e la principale delle Stazioni invernali della Riviera italiana. La popolazione è composta da molti piccoli proprietari contadini che lavorano i propri terreni nella zona,  da un numero di artigiani e da personale alberghiero assunto in tutte le grandi città d'Italia per eseguire i servizi resi necessari dal gran numero di ospiti. Questi ultimi sono principalmente britannici e tedeschi. Molte ville ed alberghi sono stati costruiti e arredati per questi soggiornanti".

Il personale delle strutture ricettive si è così ben organizzato riuscendo ad eleggere membri nel consiglio comunale. Infatti, nel 1896 la maggioranza socialista è tornato a governare il Comune di San Remo. Poiché l’istruzione gratuita dei bambini era uno dei punti del programma elettorale l'organizzazione di pasti gratuiti nelle scuole e divenuta  una delle prime misure adottato dal Consiglio appena eletto. La minoranza ha riso all'idea e lo ha trattato come un argomento assurdo, impraticabile ed utopico. Tuttavia, malgrado l’opposizione, un notevole numero di pasti venne erogato nel corso del primo anno di carica […]. Nonostante le contrarietà la sua legittimità continuò ad esser contestata ma nel tempo, comunque, i partiti politici maturarono il principio, il Governo diede la sua approvazione, e ora le fazioni rivali competono tra di loro a chi nutrirà i bambini nel modo migliore e più completo […]. In Inghilterra, invece ci stiamo solo avvicinando alla soglia della questione. Pertanto, l 'esperienza dell'Italia, dove si è discusso per  dieci anni, deve essere considerata di grande importanza. L'esperienza italiana ci aiuterà ad individuare gli sviluppi che probabilmente si verificheranno in altri paesi per analoghe iniziative.

D'altra parte, come chiaramente si evince da Sanremo, dove una notevole quantità di minori in età scolastica è stato alimentato, più o meno bene, negli ultimi  dieci anni, è il momento giusto di analizzare statistiche e  risultati fisici come il confronto del tasso di mortalità durante l'età scolastica, prima e dopo l'introduzione dell'alimentazione gratuita a Sanremo. Il finanziamento di questi provvedimenti deriva dalla tassazione diretta sulla  proprietà come in Inghilterra, ma in Italia vige il sistema del dazio, il mezzo principale per incrementare le entrate locali; quindi, se il bilancio comunale di Sanremo è aumentato, questo è dovuto all’aumento della massa monetaria spesa in città, dall’incremento degli introiti per i servizi  erogati; quindi i tributi cittadini, dazio compreso, hanno prodotto un reddito maggiore. In questi dieci anni il  suo volume è raddoppiato benché la popolazione stanziale sia aumentata solo del 20 per cento. L’aumento, di conseguenza, è dovuto solamente al gran numero di turisti che trascorrono una parte della stagione invernale in questo bel posto.

Infatti, gli stranieri,  esclusi nel censimento della popolazione, sono grandi consumatori e versano un importo considerevole nella tassazione indiretta per le risorse destinate al governo locale. In sostanza,  i turisti britannici che costituiscono la metà degli ospiti stranieri di Sanremo, anche se non hanno ancora fatto molto per aiutare i bimbi indigenti che frequentano le scuole elementari in Inghilterra, hanno, con ogni pizzico di sale e ogni pasto consumato in città, contribuito a garantire l'alimentazione gratuita dei piccoli sanremesi. Sarebbe difficile dimostrare che questi ospiti siano da biasimare per questo, ma non ci sarebbe difficoltà a dimostrare che i bambini ne hanno beneficiato notevolmente.


“The Lancet” è una prestigiosa rivista scientifica di ambito medico pubblicata settimanalmente dal Lancet Publishing Group, edita da Elsevier. Tuttora pubblicata, è stata fondata nel 1823 da Thomas Wakley. L'attuale direttore è Richard Horton
 

Ti potrebbero interessare anche:

SU