Al Direttore - 20 maggio 2022, 11:00

Sanità: il calvario di un nostro lettore per la prenotazione di una visita fisiatrica

“Non ci sono le risorse umane per garantire un minimo di servizio sanitario essenziale?”

Sanità: il calvario di un nostro lettore per la prenotazione di una visita fisiatrica

Un nostro lettore (che preferisce rimanere anonimo per ragioni di privacy sanitaria) ci scrive per condividere con la redazione le difficoltà nella prenotazione di una visita fisiatrica.

Il mio medico di famiglia mi ha fatto una regolare ricetta per cercare di risolvere un fastidiosissimo problema alla cervicale che mi procura forti mal di testa spesso invalidanti, li posso solo controllare con antinfiammatori che non possono essere usati a lungo per le controindicazioni. La soluzione che mi prospetta il medico, visto le sofferenze accertate alle vertebre del collo e dalla schiena, è quella di una visita fisiatrica con relative terapie riabilitative. Con la ricetta telefono al famoso numero di prenotazione del CUP Liguria e mi viene risposto che la visita non è prenotabile tra 1 mese, nemmeno tra 2 o 6 mesi, non è prenotabile nemmeno tra 1 anno, non è mai prenotabile. È mai possibile che la sanità in Liguria debba funzionare così? Non ci sono le risorse umane per garantire un minimo di servizio sanitario essenziale? Allora consentitemi di andare da un privato e mi rimborsate la spesa pagando il ticket. No non è possibile. L'unica mia alternativa è rivolgermi ad un privato e pagare oltre la visita anche le decine di terapie riabilitative. Una famiglia o una persona anziana che non può permetterselo economicamente? Cosa fa? Non si cura. Gentile Direttore mi rivolgo a lei perché può darsi che l'opinione pubblica possa spingere ad una cambiamento nell'organizzazione del servizio sanitario della nostra Regione Liguria, che ha tante eccellenze ma anche cadute come questo non degne di un Paese civile”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU